Cerca

Sosta, a Lecce si pagherà con lo smartphone

LECCE - La sosta lungo le strisce blu adesso si potrà pagare anche con gli smarphone. Dopo le polemiche relative all’eliminazione dell’avviso bonario, Comune ed Sgm stanno dunque cercando di venire incontro alle esigenze degli automobilisti. Con il nuovo sistema, infatti, si dovrebbero evitare multe ed esborsi in più. Arriva a Lecce, pertanto, «Easypark
Sosta, a Lecce si pagherà con lo smartphone
LECCE - La sosta lungo le strisce blu, sparse in tutta la città, ora si potrà pagare anche tramite smartphone. Dopo tutte le polemiche su ticket e relative multe (in particolare, per grattino scaduto) anche Lecce si adegua a sistemi più innovativi. Che contribuiscono a ridurre i disagi per tanti automobilisti, che usufruiscono dei parcheggi a pagamento. Con una semplice applicazione da scaricare sullo smartphone, chiunque potrà pagare la sosta, evitare esborsi di denaro in più e soprattutto le tanto contestate contravvenzioni degli ausiliari del traffico. L’App in questione si chiama «EasyPark». Secondo i promotori «è facile da usare e dà l’opportunità di controllare le soste indipendentemente da dove l’automobilista si trovi». Pochi giorni dopo la registrazione, si riceverà una lettera di benvenuto, che contiene un foglio informativo ed un adesivo di «EasyPark». Quest’ultimo deve essere posizionato sul parabrezza e indica all’ausiliario del traffico che si stai pagando tramite smartphone. Appena l’adesivo sarà applicato, si potrà avviare sosta.

Il sistema innovativo sarà presentato questo pomeriggio, nel corso di una conferenza stampa presso la sede della Sgm, la società mista (il 51 per cento è in mano al Comune di Lecce), che oltre al trasporto pubblico gestisce appunto il servizio di sosta tariffata in città.

«A Lecce arriva “EasyPark”, il servizio che consente di pagare la sosta tariffata in maniera semplice e veloce e soprattutto di pagarne il tempo effettivo, evitando la scomoda incombenza dei tagliandi e soprattutto sprechi di denaro e sanzioni - dicono proprio da Sgm - Con “EasyPark”, infatti, si può scegliere il tempo di sosta attraverso un’app sullo smartphone ed eventualmente di prolungarlo a distanza, calibrandolo perfettamente e facilmente in base alle proprie esigenze. EasyPark, di fatto, raccoglie l’eredità di Telepark, il vecchio sistema che consentiva di pagare la sosta con una telefonata o con un sms».

All’incontro di presentazione di oggi, parteciperanno l’amministratore delegato di Sgm Tommaso Ricchiuto, il presidente Mino Frasca, il direttore Ugo Guacci, l’assessore comunale a Traffico e Mobilità Luca Pasqualini, il dirigente del settore Mobilità di Palazzo Carafa Giovanni Puce e Paolo Mirandola, dell’Area Manager EasyPark Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400