Cerca

Con la fòcara si illumina il Salento

BARI – Domani, 16 gennaio, si illumina il cielo del Salento per celebrare Sant'Antonio e a Novoli verrà accesa la Fòcara 2015, il falò di 25 metri di altezza e 20 di diametro. E in segno di solidarietà con Parigi una grande Torre Eiffel di luminarie, alta 25 metri, sarà accesa già da stasera
Con la fòcara si illumina il Salento
BARI – Domani, 16 gennaio, si illumina il cielo del Salento per celebrare Sant'Antonio e a Novoli verrà accesa la Fòcara 2015, il falò di 25 metri di altezza e 20 di diametro. E in segno di solidarietà con Parigi una grande Torre Eiffel di luminarie, alta 25 metri, sarà accesa già da stasera. Sulla Torre, voluta dalla Fondazione Fòcara e dal Comitato Festa Sant'Antonio Abate, con il contributo dei commercianti di Piazza Regina Margherita, campeggia un grande striscione con su scritto "Focara for Charlie", per esprimere solidarietà a Parigi. "Il fuoco buono di Puglia messaggero di pace e diritti umani nel mondo – dichiara Oscar Marzo Vetrugno, presidente della Fondazione Fòcara e sindaco di Novoli – non poteva mancare a questo appuntamento. Fòcara for Charlie è un segno forte di vicinanza ai drammatici fatti di Parigi. La Torre Eiffel brillerà nei giorni del fuoco per questo motivo a Novoli". Tra le novità più attese per domani, quando verrà acceso il falò, lo spettacolo dell’accensione, evento tra teatro, danza e acrobazie durante il quale la compagnia Xarxa Teatre accenderà la Fòcara. Alle ore 20, sarà la visione di Playing With Fire, un docufilm di DonPasta (musiche di Teho Teardo e immagini di Antonello Carbone e DDG Visual), a dare inizio allo spettacolo. Il film sarà proiettato direttamente sulla Fòcara attraverso una tecnica di mapping, capace di trasformare l’enorme falò in un inedito schermo. Da qui prenderà il via lo spettacolo ideato dalla compagnia internazionale Xaraxa Teatre in collaborazione con Teatro Pubblico Pugliese e Fondazione Fòcara di Novoli. Non appena il fuoco vivo illuminerà l’enorme pira di fascine di tralci di vite, accompagnato dal suono delle campane a festa, entrerà in scena un lampadario umano sospeso per aria, e porterà con sè giochi di luce ed effetti pirotecnici. Tra infiniti effetti speciali e acrobazie, gli attori racconteranno di Sant'Antonio e delle sue storie per poi lasciare spazio ai fuochi d’artificio che incendieranno la Fòcara. Lo "Spettacolo dell’accensione" renderà ancora più unica l’interpretazione e la riprogettazione dell’imponente architettura rurale che Jannis Kounellis ha arricchito con una sua installazione densa di significati simbolici. E’ lui uno dei protagonisti di FòcarArte, coordinata da Toti Carpentieri. Kounellis, per la direzione artistica e la cura di Giacomo Zaza, ha infatti firmato il "manifesto d’autore" e realizzato non soltanto il progetto dell’installazione sul falò ma anche una serigrafia e un multiplo d’autore (opera oggettuale in tiratura limitata) ideati in esclusiva per l’evento che potrà essere seguito in diretta collegandosi al portale: www.fondazionefocara.com.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400