Cerca

Bimbo con influenza in coma sequestrate cartelle cliniche

LECCE – Sono state sequestrate le cartelle cliniche del bimbo di 15 mesi ricoverato in gravissime condizioni nel reparto di rianimazione dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce e tenuto in vita dalla ventilazione meccanica. Il pm titolare dell’inchiesta, Roberta Licci, ha disposto l’ascolto dei genitori come persone informate sui fatti. Il fascicolo, avviato due giorni fa, è al momento a carico di ignoti per lesioni personali gravissime
Bimbo con influenza in coma sequestrate cartelle cliniche
LECCE – Sono state sequestrate le cartelle cliniche del bimbo di 15 mesi ricoverato in gravissime condizioni nel reparto di rianimazione dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce e tenuto in vita dalla ventilazione meccanica. Il pm titolare dell’inchiesta, Roberta Licci, ha disposto l’ascolto dei genitori come persone informate sui fatti. Il fascicolo, avviato due giorni fa, è al momento a carico di ignoti per lesioni personali gravissime.

Il piccolo – a quanto viene reso noto – ha riportato un danno cerebrale irreversibile e solo in uno degli emisferi cerebrali si registra ancora una leggera attività. L’analisi delle cartelle cliniche servirà ad individuare tutti i medici che si sono occupati del caso, sin dal primo accesso del bimbo al pronto soccorso, il primo gennaio, per una sospetta sindrome influenzale con placche alla gola. In quell'occasione i medici gli avevano somministrato una terapia dicendo che poteva tornare a casa. Ciò nonostante, la febbre nei giorni seguenti è aumentata.

Il 4 gennaio il bimbo è stato portato nuovamente al pronto soccorso dove si decide il ricovero nel reparto di pediatria, per sospetta gastroenterite. Poco tempo dopo le sue condizioni si aggravano perchè subentra una crisi respiratoria con cardiomiopatia. Il 7 gennaio il bimbo viene ricoverato in rianimazione dove sopraggiunge un’ischemia cerebrale provocata da un’infezione polmonare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400