Cerca

Scontro frontale su ss Maglie-Leuca tre morti e tre feriti

LECCE - È di tre morti e di tre feriti, di cui una, una donna di 36 anni, in gravissime condizioni, il bilancio dell'incidente stradale avvenuto sulla statale 275 Maglie-Leuca. Il violento impatto è avvenuto in prossimità dello svincolo per Scorrano e Muro leccese, in un tratto di strada dove - è stato confermato - non c'è lo spartitraffico. Le vittime sono una coppia, marito e moglie, Mario Bruno Brunetta e Anna Giorgina Specchia, di Carpignano Salentino, e un uomo, Rocco Martino Salvatore, di 46 anni, di Tricase. Le persone ferite sono la figlia della coppia, una ragazza di 36 anni, ricoverata all'ospedale di Scorrano in gravi condizioni e la figlioletta di quest'ultima, di tre anni
Scontro frontale su ss Maglie-Leuca tre morti e tre feriti
LECCE - È di tre morti e di tre feriti, di cui una, una donna di 36 anni, Natalia Paola Brunetta, in gravissime condizioni, il bilancio dell'incidente stradale avvenuto questa sera sulla statale 275 Maglie-Leuca.
Tre le automobili coinvolte nell'incidente: una Ford Fiesta, una Fiat Croma, e una Fiat 600. Il violento impatto è avvenuto in prossimità dello svincolo per Scorrano e Muro leccese, in un tratto di strada dove - è stato confermato - non c'è lo spartitraffico.

Le vittime sono una coppia, marito e moglie, Mario Bruno Brunetta e Anna Giorgina Specchia, di Carpignano Salentino (Lecce), e un uomo, Rocco Martino Salvatore, di 46 anni, di Tricase (Lecce). Le persone ferite sono la figlia della coppia, Natalia Paola di 36 anni, ricoverata all'ospedale di Scorrano in gravi condizioni e la figlioletta di quest'ultima, di tre anni, anche lei coinvolta nell'incidente, in quanto si trovava nella stessa vettura, insieme ai nonni e alla mamma. Ferita anche una terza giovane di 14 anni.

L'incidente è avvenuto lungo una strada, la 275, definita la «strada della morte» per la sua pericolosità e l'alto numero di incidenti stradali che si registra ogni anno. Per la strada 275 esiste un progetto di ammodernamento a quattro corsie finanziato con 300 milioni di euro dal Cipe ma bloccato dai continui ricorsi da parte dei comitati e dalle associazioni ambientaliste che si oppongono al progetto perchè ritengono che gli interventi previsti danneggino il paesaggio rurale della zona.

Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, una Fiat 600 è stata tamponata e si è ribaltata senza gravi conseguenze per gli occupanti. Il conducente dell'altra vettura ha poi perso il controllo: lo scontro frontale con la terza auto che sopraggiungeva, in senso opposto, dall'altra parte della carreggiata, è stato fatale per le tre vittime.

NELLA NOTTE DELICATO INTERVENTO SULLA DONNA FERITA - Natalia Paola Brunetta è stata sottoposta in nottata ad un delicato intervento chirurgico in cui le è stata asportata la milza e poi subito dopo è stata ricoverata in prognosi riservata nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Scorrano (Lecce), lo stesso nosocomio in cui, nel reparto di pediatria, si trova ricoverata la sua figlioletta di 3 anni, anche lei a bordo della Ford Fiesta dove viaggiava l'intero nucleo familiare. Le condizioni della piccola non sono gravi: ha riportato solo escoriazioni ed è sopravvissuta miracolosamente all’impatto che l’ha sbalzata fuori dall’abitacolo dell’auto, diventata un groviglio di lamiere.

DIMESSA UNA RAGAZZA FERITA - E' rimasta ferita anche una ragazza di 14 anni di Montesano Salentino che, insieme con i suoi genitori si trovava a bordo di una Fiat Seicento, colpita da un pezzo di lamiera che ha sfondato il parabrezza dell’utilitaria, ferendola alla fronte. Dopo una tac in tarda serata la ragazza è stata dimessa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400