Cerca

Inventa tentato rapimento della figlia: denunciata una donna nel Leccese

ARNESANO – Una donna di 38 anni di Arnesano è stata denunciata dai carabinieri per simulazione di reato e procurato allarme. La donna, lo scorso 11 novembre, aveva denunciato ai carabinieri di essere stata vittima di un vero e proprio agguato sulla via per Lequile. La donna aveva raccontato di due uomini che avevano tentato di sottrarle la figlioletta di due mesi che si trovava al suo fianco nel seggiolino. In realtà ha poi confessato di voler attirare l’attenzione del suo ex convivente
Inventa tentato rapimento della figlia: denunciata una donna nel Leccese
ARNESANO (LECCE)  – Una donna di 38 anni di Arnesano è stata denunciata dai carabinieri per simulazione di reato e procurato allarme. La donna, lo scorso 11 novembre, aveva denunciato ai carabinieri di essere stata vittima di un vero e proprio agguato sulla via per Lequile.

La donna aveva raccontato che, mentre era alla guida della propria auto, all’altezza di un distributore di carburanti era stata affiancata da due uomini travisati che, a suo dire, avrebbero tentato di sottrarle la figlioletta di due mesi che si trovava al suo fianco nel seggiolino. Un racconto che però non aveva convinto del tutto gli investigatori.

Dagli interrogatori e dai filmati nell’area della stazione di carburanti indicata non era però emerso alcun elemento, ma solo tante incongruenze da parte della donna che, messa alle strette, alla fine è crollata confessando ai militari di essersi inventata tutto. Lo avrebbe fatto, ha riferito agli investigatori, solo per attirare l’attenzione del suo ex convivente, anche lui di Arnesano, padre della neonata e di un altro bambino di nove anni, che pochi giorni prima aveva interrotto la relazione con la donna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400