Cerca

Un benefattore pagherà il debito erariale del papà dei due gemelli disabili

LECCE – Sarà un privato a pagare la cartella di Equitalia che aveva gettato nello sconforto Antonio Quarta, il padre dei due gemelli disabili di Merine di Lizzanello, Sergio e Marco, di 34 anni, affetti sin da piccoli dalla sindrome di Deuchenne, i quali nei giorni scorsi avevano provocatoriamente chiesto che venisse staccata la spina ai macchinari che li tengono in vita
ARCHIVIO - Equitalia bussa a denari e due gemelli distrofici: meglio morire
ARCHIVIO - Gemelli disabili pronti a morire per debiti papà Incontro Comune-Equitalia
Un benefattore pagherà il debito erariale del papà dei due gemelli disabili
LECCE – Sarà un privato a pagare la cartella di Equitalia che aveva gettato nello sconforto Antonio Quarta, il padre dei due gemelli disabili di Merine di Lizzanello, Sergio e Marco, di 34 anni, affetti sin da piccoli dalla sindrome di Deuchenne, i quali nei giorni scorsi avevano provocatoriamente chiesto che venisse staccata la spina ai macchinari che li tengono in vita dopo l’arrivo a casa dell’ennesima ingiunzione da pagare, questa volta relativa a 1.363 euro per una tassa sui rifiuti non versata. Lo ha reso noto il signor Antonio Quarta, dopo essere stato informato dall’assessore ai servizi sociali del comune di Lizzanello.

"Appena avrò modo – afferma Antonio Quarta – lo ringrazierò per il suo gesto, ma non vorrei che questo diventasse una consuetudine perchè sono le istituzioni a doversi fare carico del problema".

Il benefattore – a quanto si è saputo – è un leccese, titolare di un negozio di sanitari e ortopedici, il quale dopo aver appreso la notizia ha incontrato sindaco e assessore ai servizi sociali del Comune di Lizzanello per saldare di tasca propria il debito del signor Quarta, pagando la bolletta della Tares comprensiva delle giacenze per alcuni bolli di una moto rimasti in sospeso e che avevano fatto intimare da Equitalia il fermo amministrativo dell’auto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400