Cerca

Lecce, richiesta alla Asl ma il medico arriva tardi il paziente era già morto

LECCE – Il medico geriatra ha suonato alla porta per una visita a domicilio richiesta dal medico curante un mese prima, ma il paziente nel frattempo era morto. È accaduto a Lecce nei giorni scorsi. L’episodio è denunciato dai responsabili dell’associazione di volontariato 'Salute Salentò. L'anziano, un 75enne, era in attesa di essere visitato dopo che il medico di famiglia aveva prescritto una visita geriatrica 'urgentè. Ma negli uffici della Asl, la richiesta urgente è stata rifiutata
Lecce, richiesta alla Asl ma il medico arriva tardi il paziente era già morto
LECCE – Il medico geriatra ha suonato alla porta per una visita a domicilio richiesta dal medico curante un mese prima, ma il paziente nel frattempo era morto. È accaduto a Lecce nei giorni scorsi. L’episodio è denunciato dai responsabili dell’associazione di volontariato 'Salute Salentò. 

L'anziano, un 75enne, era in attesa di essere visitato dopo che il medico di famiglia aveva prescritto una visita geriatrica 'urgentè. Ma negli uffici della Asl, la richiesta urgente è stata rifiutata e la moglie dell’anziano – secondo quanto poi raccontato dalla donna – era stata invitata dagli impiegati della struttura sanitaria a ripresentare una seconda richiesta 'normalè, asserendo che il medico sarebbe stato inviato in settimana. Invece la visita è arrivata dopo 33 giorni.

Il 75enne soffriva da tre mesi di Alzheimer ed era in cura presso il Centro Uva del Poliambulatorio di Lecce. Le condizioni di lucidità erano crollate all’improvviso e dopo ferragosto il medico di base aveva chiesto una visita a domicilio del geriatra perchè il paziente si rifiutava di uscire da casa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400