Cerca

Picchiato a sangue in piazza a San Cesario 47enne perde un occhio

di VALENTINA MURRIERI
SAN CESARIO - Perde un occhio durante una scazzottata. L.R., 47enne di San Cesario, è ricoverato presso l’ospedale «Vito Fazzi» per lo sfondamento del bulbo oculare e per le gravi lesioni riportate al volto.L’autore dell’aggressione è stato denunciato a piede libero. Si tratta di S.L., 41 anni, pure lui di San Cesario, già noto alle forze dell’ordine. Tutto è avvenuto, sabato sera, intorno alle 23.30, in piazza Garibaldi (la stessa in cui è avvenuto l’omicidio del body guard Gianfranco Zuccaro)
Picchiato a sangue in piazza a San Cesario 47enne perde un occhio
di Valentina Murrieri

SAN CESARIO - Perde un occhio durante una scazzottata. L.R., 47enne di San Cesario, è ricoverato presso l’ospedale «Vito Fazzi» per lo sfondamento del bulbo oculare e per le gravi lesioni riportate al volto.L’autore dell’aggressione è stato denunciato a piede libero. Si tratta di S.L., 41 anni, pure lui di San Cesario, già noto alle forze dell’ordine. Tutto è avvenuto, sabato sera, intorno alle 23.30, in piazza Garibaldi (la stessa in cui è avvenuto l’omicidio del body guard Gianfranco Zuccaro) vicino ad un bar. La discussione si è fatta sempre più accesa e, complice qualche bicchiere di troppo, è presto degenerata. Dalle parole si è passati ai fatti e sono volati ceffoni e pugni. Nella colluttazione il 47enne ha avuto la peggio: i danni subiti all’occhio sono talmente gravi da essere ormai irreversibili. Il personale medico, fatto giungere sul posto a bordo di un’autoambulanza, si è reso conto della situazione compromessa. Il ferito è stato immediatamente accompagnato al pronto soccorso del «Vito Fazzi». Dopo gli accertamenti diagnostici, vista la gravità delle ferite riportate, il bulbo oculare è stato enucleato, cioè asportato.

Sul posto, intanto, sono giunti i carabinieri della stazione di San Cesario e i militari del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Lecce, guidati dal maggiore Pasquale Carnevale. Nei confronti del 41enne, resosi irreperibile, è scattata immediatamente la denuncia.

I militari dell’Arma hanno ascoltato la vittima e alcuni testimoni che erano vicino ad un bar ed hanno assistito alla scazzottata. Gli elementi forniti sono importanti per delineare con precisione quanto avvenuto. Stando ai primi riscontri, alla base di tanto livore vi sarebbero soltanto motivi apparentemente futili, legati soltanto a questioni personali. Nulla, almeno al momento, di ricollegabile a questioni di lavoro o ad attività illecite.

Ieri, fino a tarda ora, il malcapitato è stato sottoposto ad un intervento chirurgico dall’equipe del reparto di Oculistica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400