Cerca

«Barocco wine music» calici inebrianti e note sotto le stelle di Galatina

di ANTONIO LIGUORI
GALATINA - Le migliori selezioni di oltre 100 vini nel grande e suggestivo contenitore del centro storico per una serata all’insegna della cultura e del divertimento. Ritorna questa sera a partire dalle 20, il “Barocco Wine Music” la rassegna promossa dall’agenzia Mood in collaborazione con l’assessorato Alle Attività Produttive ed il patrocinio dell’assessorato regionale alle Risorse agroalimentari
«Barocco wine music» calici inebrianti e note sotto le stelle di Galatina
di ANTONIO LIGUORI

Le migliori selezioni di oltre 100 vini nel grande e suggestivo contenitore del centro storico per una serata all’insegna della cultura e del divertimento. Ritorna questa sera a partire dalle 20, il “Barocco Wine Music” la rassegna promossa dall’agenzia Mood in collaborazione con l’assessorato Alle Attività Produttive ed il patrocinio dell’assessorato regionale alle Risorse agroalimentari.

La manifestazione, che nell’edizione dello scorso anno ha registrato oltre ventimila presenze, proporrà una serie di eventi che saranno la cornice ideale per la selezione di vini di qualità che sarà distribuita e fatta degustare dai sommellier Ais, in diversi luoghi fra i vicoli e le piazze all’interno delle vecchie mura. Per l’occasione gli esercizi pubblici del centro storico hanno realizzato un menù particolare interamente dedicato alla tradizione locale. Una particolare attenzione sarà dedicata all’intrattenimento musicale, distribuito lungo tutto il percorso, tra piazze e strade, con gruppi musicali che presenteranno repertori di musica barocca, jazz e blues; sono previste le esibizioni dei gruppi The Blacksmiths trio, Freezap, Tiziana Corrado e Pino Ingrosso in uno speciale tributo a Domenico Modugno. Tra le presenze, una delegazione della Regione Basilicata con i suoi vini Aglianico del Vulture, Matera, Terre dell’Alta Val d’Agri e Grottino.

All’interno della rassegna, la seconda edizione “Vini Barocco Wine Music” che premierà i primi tre classificati nelle categorie in concorso Negroamaro, Primitivo, Fiano, Rosato, Salice rosso. Uno spazio particolare quest’anno sarà dedicato all’arte, con la mostra “è” di Raffaele Quida e Tamara Repetto, a cura di Michela Casavola, pensata appositamente per gli spazi di Palazzo Mangiò dove gli artisti agiranno per una rivisitazione ed una contaminazione attraverso installazioni inedite e opere su carta. E poi ancora “Le memorie del mio tempo” a cura dell’artista Carlo Dicillo, pensata appositamente per gli spazi del Palazzo municipale, dove l’autore mette in risalto il ricordo della sua infanzia attraverso elementi naturali. L’artista attraverso questo percorso, evidenzia quanto la natura, così amata e desiderosa, può talvolta essere cattiva. Le opere rappresentate sono realizzate con catrame ,resina, gomma siliconica, cemento, sabbia e smalti sintetici che l’artista plasma attraverso una cura dettagliata dei particolari.
Il “Barocco Wine Music” è giunto alla terza edizione ed è uno degli eventi di maggior richiamo proposti alle porte dell’autunno; tra gli obiettivi della manifestazione, la valorizzazione turistica del borgo antico e delle sue numerose testimonianze artistiche ed architettoniche custodite nelle chiese e nei palazzi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400