Cerca

Fiera di Galatina, c'è la Tap ma il Comune diserta manifestazione

GALATINA (Lecce) - Alla Borsa del Turismo partecipa anche la Tap, il Comune diserta la rassegna e punta l’indice nei confronti «di chi, con subdoli tentativi, cerca di infiltrarsi nel tessuto economico locale con sponsorizzazioni, eventi e manifestazioni». La clamorosa presa di posizione è giunta ieri pomeriggio dopo una riunione e ufficializzata a poche ore dall’apertura della rassegna che, in un primo tempo, aveva fra gli espositori anche il Comune di Galatina
Fiera di Galatina, c'è la Tap ma il Comune diserta manifestazione
ANTONIO LIGUORI
GALATINA (Lecce) - Alla Borsa del Turismo partecipa anche la Tap, il Comune diserta la rassegna e punta l’indice nei confronti «di chi, con subdoli tentativi, cerca di infiltrarsi nel tessuto economico locale con sponsorizzazioni, eventi e manifestazioni». La clamorosa presa di posizione è giunta ieri pomeriggio dopo una riunione tenutasi a Palazzo Orsini ed è stata ufficializzata a poche ore dall’apertura della rassegna che, in un primo tempo, aveva fra gli espositori anche il Comune di Galatina.

A monte dell’inaspettato boicottaggio, la presenza, all’interno della rassegna, di uno spazio dedicato alla Tap che, come è noto, ha in progetto la realizzazione di un gasdotto a San Foca. La presenza della Tap all’interno della Fiera prevede, fra l’altro, uno spazio a disposizione degli interessati per illustrare il progetto di gasdotto e, stando alle loro tesi, la sua compatibilità turistica. Tutto questo è bastato per far scattare la reazione dell’amministrazione comunale che, per contestare quella scelta, ha deciso di cancellare la sua presenza prevista dagli organizzatori. La netta contrarietà si spinge fino ad una presa di distanza contro l’intera manifestazione in programma oggi e domani.

«Prendiamo le distanze dalla manifestazione turistica che occuperà il quartiere fieristico di Galatina - dicono il sindaco Cosimo Montagna, il vicesindaco Roberta Forte e l’assessore alle Attività produttive, Alberto Russi - Il Comune ha deciso di ritirare la partecipazione con un proprio stand, a causa della presenza tra gli standisti dell’azienda Tap, che intende realizzare il gasdotto a San Foca, la quale nella giornata di sabato chiuderà la manifestazione illustrando, senza contraddittorio, un illuminante studio sulla compatibilità tra gasdotto e turismo».

«L’amministrazione di Galatina, come moltissime altre nel Salento - proseguono da Palazzo Orsini - ha più volte espresso la contrarietà all’opera perché insostenibile con la vocazione turistica del nostro territorio, che al contrario abbisogna di una decisa tutela delle sue coste e del suo mare, per continuare a preservare la sua incommensurabile bellezza. E’ inaccettabile il subdolo tentativo di Tap di infiltrarsi nel nostro tessuto economico, sponsorizzando eventi e manifestazioni, addirittura spacciandosi come valido sostegno del settore turistico, che sarebbe il primo ad essere compromesso dal suo insediamento, millantando a proprio favore strabilianti studi da lei stessa commissionati, senza alcuna neutralità. Sarebbe come se il lupo volesse spiegarci l’utilità socio-economica per Cappuccetto rosso di essere da lui divorato».

Da Palazzo Orsini parte infine l’appello rivolto a tutte le amministrazioni comunali salentine «a far rete comune e a non partecipare ad un evento fieristico che fintamente si pone l’obiettivo di promuovere il turismo, ma nei fatti è complice di situazioni e soggetti antitetici al suo sviluppo, meno che mai sostenibile».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400