Cerca

Lecce, rissa in carcere tra 15 detenuti feriti e denunce

LECCE - Un detenuto di nazionalità marocchina si è scagliato contro un compagno di cella, reo, a suo dire, di avergli sottratto alcuni oggetti, ferendolo. L'aggressione  ha scatenato una violenta reazione da parte degli altri detenuti i quali, accorsi in massa in difesa dell’italiano, si sono lanciati contro il marocchino rimasto vittima di un feroce pestaggio
Lecce, rissa in carcere tra 15 detenuti feriti e denunce
BARI – Una rissa tra detenuti sarebbe avvenuta nel pomeriggio di ieri nel reparto C2) del carcere di Lecce, gestito dall’amministrazione penitenziaria con il sistema detentivo "aperto". Circa una quindicina le persone coinvolte, alcune delle quali – riferisce in una nota il segretario del Cosp, Mimmo Mastrulli – hanno riportato "lesioni tali da rendere necessario l’intervento del 118".

Secondo quanto riferisce il Cosp, un detenuto di nazionalità marocchina si è scagliato contro un compagno di cella, 'reò, a suo dire, di avergli sottratto alcuni oggetti, ferendolo. L'aggressione – si legge nella nota del Cosp – "ha scatenato una violenta reazione da parte degli altri detenuti i quali, accorsi in massa in difesa dell’italiano, si sono lanciati contro il marocchino rimasto vittima di un feroce pestaggio". "E' questa - afferma Mastrulli – l'ultima delle tre violente risse avvenute in soli due mesi nel carcere di Borgo San Nicola".

I presunti responsabili della rissa sono stati prima separati dagli agenti di polizia penitenziaria e poi sottoposti alle cure mediche; alcuni sono stati denunciati all’autorità giudiziaria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400