Cerca

Parte dal Salento «rivoluzione chimica» per giovani europei

LECCE – Impegno, crescita sana e sballo positivo. Queste sono le parole d’ordine del progetto 'N2Y4 Never too young for', la nuova «formula chimica» europea dell’impegno giovanile ideata dai giovani di Res Publica Salentina e del movimento Pro_Salento in partnership e a totale sostegno di Lecce2019, la candidatura della città pugliese a Capitale Europea della Cultura 2019
Parte dal Salento «rivoluzione chimica» per giovani europei
LECCE – Impegno, crescita sana e sballo positivo. Queste sono le parole d’ordine del progetto 'N2Y4 Never too young for', la nuova «formula chimica» europea dell’impegno giovanile ideata dai giovani di Res Publica Salentina e del movimento Pro_Salento in partnership e a totale sostegno di Lecce2019, la candidatura della città pugliese a Capitale Europea della Cultura 2019.

Due gli obiettivi del progetto: dare sostegno a fondazioni, associazioni e centri che già si occupano di impegno giovanile e incoraggiare i giovani a scoprire la bellezza ed il senso di soddisfazione e pienezza che sport, musica, creatività e innovazione possono offrire. Obiettivi che i giovanissimi promotori del progetto vogliono raggiungere grazie alla formazione in sempre più scuole italiane ed europee di gruppi di giovani impegnati in ognuna delle sei aree di azione previste:
N2Y4M – Never too Young for Music & Art (musica e arte);
N2Y4S - Never too Young for Sports (sport e attività fisica);
N2Y4E - Never too Young for Ecology & Sustainability (ecologia e sostenibilità);
N2Y4P – Never too Young for Peace & Inclusion (pace e inclusione);
N2Y4H – Never too Young for Healthy living & Wellness (salute e benessere);
N2Y4B – Never too Young for Business & Innovation (innovazione, start up e attività economiche). Insomma dall’amore per la buona musica alla pace ed inclusione sociale, dai valori e benefici psicofisici dello sport all’ecosostenibilità di trasporti e stili di vita, dalle start-up all’adozione di un corretto stile di vita che contrasti il bullismo e l’assunzione di stupefacenti e l’abuso di alcool, il tutto rigorosamente all’interno di una dimensione europea.

Il progetto è rivolto ai ragazzi dai 6 ai 19 anni (dalle elementari alle superiori) e prevede azioni reali e concrete (sale prove, strutture sportive, eco-eventi, accelerazione di start up) ed attività on line (web, social, mailing).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400