Cerca

Premio al sindaco leghista per il vino di Guagnano è scontro al Comune

LECCE – Un piccolo comune del Salento, Guagnano, noto per la produzione vinicola, assegnerà il prossimo 22 agosto al sindaco di Verona, Flavio Tosi, il premio 'Terre del Negramarò per il contributo, attraverso la manifestazione VinItaly, dato alla diffusione anche del prodotto salentino. E sulla decisione del sindaco, Fernando Leone, si è scatenata la polemica politica. L'opposizione comunale di centrosinistra ha criticato aspramente la decisione, ricordando che Tosi appartiene ad un partito "xenofobo e razzista"
Premio al sindaco leghista per il vino di Guagnano è scontro al Comune
LECCE – Un piccolo comune del Salento, Guagnano, noto per la produzione vinicola, assegnerà il prossimo 22 agosto al sindaco di Verona, Flavio Tosi, il premio 'Terre del Negramarò per il contributo, attraverso la manifestazione VinItaly, dato alla diffusione anche del prodotto salentino. E sulla decisione del sindaco, Fernando Leone, si è scatenata la polemica politica.

L'opposizione comunale di centrosinistra ha criticato aspramente la decisione, ricordando che Tosi appartiene ad un partito "xenofobo e razzista". Di diverso avviso il presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone (Fi). "Il riconoscimento al sindaco di Verona Tosi – dichiara in una nota - deve andare oltre ogni divisione ideologica o strumentali riferimenti alle posizioni politiche di chiunque. Per quanto distante con il suo gruppo politico dalla visione di Sud in cui crediamo, Tosi ha contribuito in maniera indiscutibile a fare del 'VinItaly' della sua città una vetrina internazionale anche per il nostro vino e dunque anche per la nostra economia".

Anche gli imprenditori salentini difendono la scelta, a cominciare dal presidente di Confindustria Lecce, Piernicola Leone De Castris, il quale ricorda che la manifestazione che Verona ospita annualmente dà lustro alla produzione vinicola salentina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400