Cerca

Depresso per il lavoro si spara cassintegrato

FRIGOLE (Lecce) - Un cinquantenne si è ucciso con un colpo di pistola nella sua auto trovata parcheggiata nelle campagne di Frigole, marina di Lecce. L’uomo, che si era allontanato da casa due giorni fa, era in cassa integrazione e viveva in un profondo stato di depressione. Solidarietà dai sindacati: momento drammatico
Depresso per il lavoro si spara cassintegrato
FRIGOLE (Lecce) - Un cinquantenne si è ucciso con un colpo di pistola nella sua auto trovata parcheggiata nelle campagne di Frigole, marina di Lecce. L’uomo, che si era allontanato da casa due giorni fa, era in cassa integrazione e viveva in un profondo stato di depressione. Indagano i carabinieri.

Le segreterie Fiom Cgil Fim Cisl e Uilm Uil Lecce esprimono "costernata solidarietà e vicinanza alla famiglia dell’operaio. Riteniamo – affermano in una nota i sindacati – che questo doloroso episodio possa essere considerato il segnale dell’evidente disagio sociale nel mondo del lavoro del nostro territorio che abbiamo denunciato più volte, da ultimo lo scorso 17 maggio con l’assemblea provinciale unitaria dei lavoratori del settore metalmeccanico, nella sede della Cassa edile di Lecce. Richiamiamo pertanto, ancora una volta, a responsabilità le aziende e le istituzioni perchè episodi di questo genere non debbano mai più ripetersi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400