Cerca

Negramaro, concerto a Lecce «Pochi 15 posti per disabili» La replica

LECCE – Si prospetta il tutto esaurito per il concerto dei Negramaro allo Stadio di Via del Mare sabato 26 luglio, ma per i fan diversamente abili su sedia a rotelle, gli ingressi previsti sono pochi, secondo le associazioni, pronte alla protesta. «Non chiediamo biglietti gratis ma libero accesso – dice Calamo Veronica, amministratore unico della cooperativa L’Integrazione Onlus –. Per tale evento, gli organizzatori, hanno riservato per i diversamente abili un massimo di 15 posti e che gli stessi si sono esauriti il 15 marzo scorso»
Negramaro, concerto a Lecce «Pochi 15 posti per disabili» La replica
LECCE – Si prospetta il tutto esaurito per il concerto dei Negramaro allo Stadio di Via del Mare, ma per i fan diversamente abili su sedia a rotelle, gli ingressi previsti sono solo 15. Pochi, secondo le associazioni, pronte alla protesta. «Non chiediamo biglietti gratis ma libero accesso. Utilizzando gli spazi in maniera diversa e organizzandosi per tempo si può garantire l’ingresso a più persone in carrozzina – dice Calamo Veronica, amministratore unico della cooperativa L’Integrazione ONLUS – per altri concerti i posti sono più numerosi e alle partite di calcio sono ancora di più. Per tale evento, gli organizzatori, hanno riservato per i diversamente abili un massimo di 15 posti e che gli stessi si sono esauriti il 15 marzo scorso, questo mi è stato risposto da Francesca Simone, della LIVE NATION, la società che gestisce l’evento in questione quando ho provato a prenotare dei posti per conto di diversamente abili che frequentano la cooperativa che rappresento. Mi chiedo se per un evento così importante per la città di Lecce sia giusto riservare solo 15 posti per i diversamente abili, e se tale ristrettezza non rappresenti un limite all’integrazione sociale». 

"Se è vero quanto mi è stato riferito dalle associazioni leccesi e, in particolare, dagli operatori della cooperativa L'Integrazione ONLUS, i diversamente abili – è il commento di Andrea Guido – sono stati abbandonati a se stessi. Non è giusto. Scriverò personalmente ai signori di Live Nation e a Giuliano Sangiorgi, e dirò loro che avrebbero potuto tutelare meglio la loro dignità dei cittadini diversamente abili. Corriamo verso il 2019 con dei traguardi e degli obiettivi precisi, rappresentati dalle 8 utopie del Bid Book. POLIStopia, utopia per il benessere sociale, è un modello urbano e sociale incentrato sull'inclusione e l’accessibilità, secondo cui l’estromissione di un individuo comporta una perdita di valore. POLIStopia rappresenta l’apertura a tutti della nostra città, in tutte le occasioni.?La responsabilità culturale trasforma le persone con speciali esigenze in persone con abilità speciali, ma questo principio, bello da decantare, forse è troppo difficile ancora da applicare e far applicare».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400