Cerca

San Donato, muore folgorato dai cavi Enel

SAN DONATO – Il titolare di una stazione di carburanti, Antonio Bruno (foto), di Caprarica, è morto folgorato mentre, assieme a un operaio, Cesario Caputo, rimasto gravemente ferito, si trovava sul cestello di una autoscala con la quale operai di un’impresa privata stavano sostituendo lampade dell’illuminazione pubblica. La vittima avrebbe toccato inavvertitamente cavi Enel. L’incidente è avvenuto in un’area vicina al distributore 'Apulia Petrolì sulla statale 101 Gallipoli-Lecce, a San Donato
San Donato, muore folgorato dai cavi Enel
SAN DONATO (LECCE)  – Il titolare di una stazione di carburanti, Antonio Bruno, di Caprarica, è morto folgorato mentre, assieme a un operaio, Cesario Caputo, rimasto gravemente ferito, si trovava sul cestello di una autoscala con la quale operai di un’impresa privata stavano sostituendo lampade dell’illuminazione pubblica. La vittima avrebbe toccato inavvertitamente cavi Enel. L’incidente è avvenuto in un’area vicina al distributore 'Apulia Petrolì sulla statale 101 Gallipoli-Lecce, a San Donato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400