Lunedì 23 Luglio 2018 | 11:43

«Salento d'estate» La sagra te lu ranu

di GIUSEPPE PASCALI
Tre serate all’insegna del grano e delle sue delizie. Ultimi giorni di preparativi a Merine di Lizzanello per la «Sagra te lu Ranu», appuntamento gastronomico siglato dal «Comitato festa patronale e sagra te lu ranu» presieduto dal parroco don Luca Nestola. È una delle sagre dell’estate salentina più consolidate e conosciute. Il taglio del nastro il 4 luglio
La farina di ceci (far'nedd) regina a Castellaneta
«Salento d'estate» La sagra te lu ranu
di GIUSEPPE PASCALI

Tre serate all’insegna del grano e delle sue delizie. Ultimi giorni di preparativi a Merine di Lizzanello per la «Sagra te lu Ranu», appuntamento gastronomico siglato dal «Comitato festa patronale e sagra te lu ranu» presieduto dal parroco don Luca Nestola. È una delle sagre dell’estate salentina più consolidate e conosciute in grado di attirare pubblico anche da fuori provincia. Il taglio del nastro della ventiduesima edizione dell’attesa manifestazione sarà venerdì 4 luglio alle 19.30. A seguire saranno tre appuntamenti, sino a domenica, a base di piatti d’eccellenza, con grande e incontrastato protagonista, il grano, cui faranno da sponda la musica e altre iniziative collaterali, dalle dimostrazioni culinarie delle massaie merinesi ai lavori dei bambini al cabaret di Dario Talesco. Non mancheranno il luna park e il mercatino di prodotti artigianali.

Gli organizzatori hanno puntato quest’anno a rafforzare al massimo i servizi della sagra, con due punti informativi sulle serate, il programma, la dislocazione delle attrattività e i prodotti preparati. In più, dislocati per le vie del centro, cartelloni informativi dove saranno spiegate in dettaglio tutte le pietanze protagoniste della sagra. Nel programma d’apertura ci sono Projecto Sabor Latino De Cuba, musica balli e animazione latino americana, Gruppo Mediterraneo, Mustici e compagnia popolare Ariacorte. Bis di Projecto Sabor Latino DeCuba con musica, balli e animazione latino-americana, sabato 5, che vedrà anche la partecipazione dell’orchestra spettacolo «Liscio simpatia». «Nui... Nisciunu» e Alla Bua. Gran finale domenica con i Tamburellisti di Otranto, Disco Italia divertentismo, Riviera Salentina, I Calanti e Ariantica. I visitatori potranno recarsi alla sagra utilizzando il servizio di «Salento in Bus» offerto dalla Provincia (la linea 101 ferma ai Giardini di Atena sette volte al giorno, sia andata che ritorno).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

«Il nuovo governo cambi rotta sulla 275»

«Il nuovo governo
cambi rotta sulla 275»

 
Casarano, è Pitino il primo colpo

Casarano, è Pitino
il primo colpo

 
Tap, Emiliano: presi in giro pugliesi che hanno votato M5s

Tap, Emiliano: presi in giro
pugliesi che hanno votato M5s

 
Lecce, incendio fa strage di animaliin allevamento: morte oltre 400 bestie

Lecce, incendio fa strage di animali in allevamento: morte oltre 400 bestie

 
Università: ministra Lezzi relatrice con figlio in braccio

Ministra Lezzi contestata:
non hai bloccato gasdotto

 
«Fast food» ambulanti al Tar dopo lo sfratto

«Fast food» ambulanti
al Tar dopo lo sfratto

 
Xylella, Emiliano a Centinaioserve decreto per abbattimenti

Xylella, ministro in Salento:
valutiamo con Ue abbattimento

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS