Cerca

Omicidio coniugi Si scava per cercare complicità

LECCE – Si svolgerà domattina l'interrogatorio di convalida del fermo di Vincenzo Tarantino, di 51 anni, presunto autore dell’omicidio, compiuto a scopo di rapina e per rancori, dei coniugi di Porto Cesareo (Lecce), Luigi Ferrari e Antonella Parente, assassinati il 24 giugno scorso nella loro abitazione.
Omicidio coniugi Si scava per cercare complicità
LECCE – Si svolgerà domattina l'interrogatorio di convalida del fermo di Vincenzo Tarantino, di 51 anni, presunto autore dell’omicidio, compiuto a scopo di rapina e per rancori, dei coniugi di Porto Cesareo (Lecce), Luigi Ferrari e Antonella Parente, assassinati il 24 giugno scorso nella loro abitazione. Tarantino è l’ex convivente della nipote della donna uccisa. Antonella Parente avrebbe convinto sua nipote a lasciare l’uomo e per questo Tarantino serbava rancore nei confronti della donna.
L'interrogatorio si svolgerà davanti al gip di Lecce Antonia Martalò. Gli inquirenti sono certi che sia stato aiutato da qualcuno, pur avendo la certezza che Tarantino, durante le fasi dell’omicidio, abbia agito da solo. Lunedì prossimo intanto gli investigatori del Ris dovrebbero effettuare un nuovo sopralluogo nella casa in cui è stato compiuto il delitto, in via Vespucci, ancora sotto sequestro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400