Venerdì 17 Agosto 2018 | 13:17

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Lecce

Santa Croce restaurata si svelerà a dicembre

In un anno, novemila visitatori sull’ascensore panoramico

Santa Croce restaurata si svelerà a dicembre

LECCE - Santa Croce: a fine anno si alza il sipario. Il restauro del gioiello del barocco leccese terminerà entro dicembre. Un recupero laborioso anche a causa della presenza di due barre di acciaio non inox adoperate per il restauro negli anni Ottanta. Si sta intanto completando l’intervento di consolidamento e protezione della facciata. Al termine rimarrà solo il restauro degli altari della navata destra della chiesa. L’occasione per fare il punto sui lavori è stata data, ieri, dalla visita al cantiere della Basilica organizzata dall’Ordine degli architetti di Lecce riservata agli iscritti. Alla guida, il direttore del cantiere Valentino Nicolì, titolare della omonima ditta che sta effettuando i lavori, la progettista coordinatrice Giovanna Cacudi della Soprintendenza e la guida turistica Elvino Politi.

La Basilica, simbolo del barocco leccese, è stata oggetto di numerosi interventi di restauro, dal primo nel 1957 ad uno più radicale negli anni Ottanta, oggetto di polemiche. Nel 2010 si effettuò un intervento d’urgenza per la caduta di pezzi di pietra sul sagrato.

«Saliti con il cestello dei vigili del fuoco ci rendemmo subito conto che la situazione di degrado sia statico che lapideo era drammatica» dice l’architetto della soprintendenza Cacudi. Immediatamente sono state avviate la messa in sicurezza e una serie di monitoraggi. «Le cause del dissesto erano dovute alle alterazioni dell’intervento degli anni Ottanta - spiega Cacudi - Per consolidare il fastigio fu installata una coppia di barre di acciaio non inox per tutto lo spessore. Ma le barre si sono arrugginite creando un quadro fessurativo molto importante per micro lesioni esterne - aggiunge - che hanno favorito la permeabilità dell’acqua, per il fatto che non erano inox e non erano sufficientemente protette dalla miscela di iniezione e per il coefficiente di dilatazione termico differente rispetto alla pietra. Così abbiamo realizzato un intervento innovativo che ha consentito di metterlo in sicurezza».

Infatti, sono stati adoperati materiali innovativi e tipologie d’intervento approntate in base alle criticità che di volta in volta si sono presentate. Soluzioni trovate attraverso una serie di sperimentazioni ed attraverso un protocollo calibrato in funzione delle varie problematiche che si riscontravano sul fastigio. L’esperienza di questo monitoraggio è stata adottata anche per la facciata, che presenta, però, meno criticità. «Stiamo effettuando un restauro del restauro - precisa Nicolì - Ma abbiamo avuto grosse difficoltà a recuperare letteratura, documentazioni e dati dei precedenti interventi, anche recenti. Ci stiamo impegnando a lasciare, per il futuro, traccia e documentazione chiara ed accessibile».

Con quest’ultimo restauro si è proceduto, inoltre, ad un approfondimento dal punto di vista storico che ha portato a denominare gli elementi architettonici della facciata. Il progetto è finanziato da fondi regionali, per un valore di 2 milioni di euro.

La ditta titolare dei lavori ha consentito, da subito, la visita al cantiere. Sono già 8.958 i visitatori che hanno avuto la possibilità di salire, grazie all’ascensore panoramico, sui tre livelli dell’impalcatura. Si consente così di ammirare da vicino particolari che sarebbe impossibile rilevare dal basso come il fregio di una spada, o la dentatura di una statua, per non parlare del rosone barocco, unico nel suo genere. Un’occasione speciale, da non perdere.

Monica Carbotta

Via Umberto I, 3, 73100 Lecce LE, Italia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Salento, 10 soccorsi per mare mossoUno motoscafo rischia di affondare

Salento, 10 soccorsi per mare mosso
Uno motoscafo rischia di affondare

 
Sud Est, scontro treni a Galugnano:«Il macchinista era inesperto»

Sud Est, scontro treni a Galugnano
Ministero: «Macchinista era inesperto»

 
Evade dai domiciliari per trascorrere Ferragosto al bar: arrestato

Evade dai domiciliari per trascorrere Ferragosto al bar: arrestato

 
Leuca, Gdf intercetta cabinatoe veliero con 24 migranti: 3 arresti

Leuca, Gdf intercetta cabinato e veliero con 24 migranti: 3 arresti

 
La pattuglia si ferma per soccorrere un'auto, ma viene a sua volta investita

La pattuglia si ferma per soccorso, ma viene travolta da auto

 
Festival Notte della Taranta a Lecce, ecco le strade chiuse al traffico

Festival Notte della Taranta a Lecce, ecco le strade chiuse al traffico

 

GDM.TV

Salento, 10 soccorsi per mare mossoUno motoscafo rischia di affondare

Salento, 10 soccorsi per mare mosso
Uno motoscafo rischia di affondare

 
Leuca, Gdf intercetta cabinatoe veliero con 24 migranti: 3 arresti

Leuca, Gdf intercetta cabinato e veliero con 24 migranti: 3 arresti

 
Giovinazzo diventa magica: con danze sull'acqua e luci multimediali

Giovinazzo diventa magica: danze sull'acqua e luci multimediali

 
Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 

PHOTONEWS