Venerdì 22 Giugno 2018 | 15:31

In Salento

Parabita, minacce in greco antico a consigliere comunale: nuovo caso

Dopo l'assessore di Acquaviva, missiva a un amministratore del comune salentino: il testo riprende brani del quarto episodio di Agamennone

Parabita, minacce in greco antico a consigliere comunale: secondo caso

Il Comune di Parabita

PARABITA (LECCE) - Dopo l’assessore di Acquaviva delle Fonti, nel Barese, anche un consigliere comunale di Parabita riceve un’inquietante lettera in greco antico. E anche stavolta la missiva giunta al consigliere leccese contiene brani del quarto episodio della tragedia greca «Agamennone» di Eschilo. La lettera è stata inviata ad Alberto Cacciatore, segretario Udc ed esponente della minoranza nel consiglio comunale di Parabita, tornato operativo da poche settimane grazie a una sentenza del Tar Lazio che ha annullato lo scioglimento dell’amministrazione per presunte infiltrazioni criminali.

Il foglio, scritto al computer, era in una busta insieme a tracce di polvere bianca. Stando a una traduzione non professionale, il testo è molto simile all’Agamennone. Sembrano essere stati riportati i versi «D’essere acuto intenditor d’oracoli / vanto io non meno; e pur questo somiglia / a presagio di male. Quale fausta parola / mai dissero i responsi? Ma ben con le sciagure / gli ambigui vaticinî / al cuor dell’uomo insegnano profetico terrore». E, ancora, «Bene s’accorda ciò che dici a ciò / che dicesti. E qual Dèmone / maligno t’invasò / tanto, che tu cantassi questi funebri / inni di doglia e morte? / Trepido io miro alla futura sorte».

È innegabile l’analogia con quanto accaduto a metà aprile all’assessore ai Lavori pubblici di Acquaviva, Austacio Busto. Cacciatore, però, esclude che il mittente possa essere lo stesso, perché la sua missiva è stata spedita non alla sua residenza ufficiale, ma a un indirizzo di domicilio «che solo chi è del posto può conoscere». «La lettera - afferma - era indirizzata “all’illustre consigliere Alberto Cacciatore”, quindi questo episodio ha attinenza con la mia attività politico-amministrativa. Qualcosa nel tessuto sociale e amministrativo di questa città non va come dovrebbe. Il mio ruolo di consigliere è meritevole di tali intimidazioni e lo è solo in virtù del fatto di essermi adoperato per la tutela della comunità, con un impegno che a qualcuno sembra non essere piaciuto. Ho segnalato l’accaduto alle autorità, per tutelare la mia incolumità e quella dei miei cari, messa in discussione da intimidazioni di chi, contrariamente a me, non vuole che Parabita si liberi di un recente “immeritato” passato di ombre che ancora la attanagliano».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Nuova tempesta sul Comune di Parabita: sindaco (ri)destituito

Nuova tempesta sul Comune di Parabita: sindaco (ri)destituito

 
Carlo Bernardini in una intervista su Youtube

Ci lascia Carlo Bernardini, decano dei fisici italiani

 
litoranea sud Gallipoli

Gallipoli, apre la litoranea: «Ecco la strada dei lidi»

 
Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città, invisibili ai turisti

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città

 
Lecce, «E' vero che sei gay ?»Prof aggredito da studenti

Lecce, «E' vero che sei gay?»
Prof aggredito da studenti

 
Sequestrati beni 1,5mln euro a presunti affiliati Scu in Salento

Sequestrati beni 1,5mln euro
a presunti affiliati Scu in Salento

 
Salvemini spinge il filobus «Più corse, meno costi»

Salvemini spinge il filobus
«Più corse, meno costi»

 
Famiglia del dj Navi denuncia il Pm

Famiglia del dj Navi denuncia pm

 

MEDIAGALLERY

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

 
Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città, invisibili ai turisti

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città

 
La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

 
Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

 
Mancini a Matera: «Il Brasile vincerà il Mondiale»

Mancini a Matera: «Nel 2019 l'Italia qui per giocare una partita»

 
Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

 
Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

 

LAGAZZETTA.TV

Notiziari TV
Ansatg delle ore 15

Ansatg delle ore 15

 
Economia TV
Beauty: settore in crescita, fatturato per 11 mld euro

Beauty: settore in crescita, fatturato per 11 mld euro

 
Italia TV
"Mi sparavano e ridevano"

"Mi sparavano e ridevano"

 
Mondo TV
La premier neozelandese diventa mamma

La premier neozelandese diventa mamma

 
Meteo TV
Previsioni meteo per venerdi', 22 giugno 2018

Previsioni meteo per venerdi', 22 giugno 2018

 
Calcio TV
Messi male, e la papera Caballero

Messi male, e la papera Caballero

 
Spettacolo TV
Una vita spericolata, diventare criminali per caso

Una vita spericolata, diventare criminali per caso