Martedì 14 Agosto 2018 | 08:34

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Lecce

No Tap, sit-in pacifico
in piazza Sant’Oronzo

La polizia: «Trovati volantini contro le forze dell’ordine»

No Tap, sit-in pacifico  in piazza Sant’Oronzo

I No Tap a Lecce

LECCE - Sit-in di protesta No Tap, ieri mattina, davanti alla sede del Banco di Napoli, Intesa San Paolo, in piazza Sant’Oronzo, a Lecce. Una ventina di manifestanti hanno protestato, pacificamente, contro i finanziamenti a sostegno del gasdotto Tap.

«Chi finanzia fonti fossili distrugge il futuro dei territori» si leggeva in un manifesto esposto davanti alla sede dell’istituto di credito.

«Intesa San Paolo è una delle più grandi banche italiane ed una delle più presenti sul nostro territorio - dicono i No Tap - fa parte di quelle banche che, negli ultimi cinque anni, hanno finanziato, con oltre 80 miliardi di euro, le società che fanno parte del consorzio Tap. Il Tap è solo uno delle decine di progetti di estrazione e sfruttamento dei combustibili fossili che Intesa finanzia o in cui investe - aggiungono - Tra questi, il Dakota Access Pipeline la cui costruzione, come nel caso del Tap, è macchiata di violazioni dei diritti umani e danni irreversibili all’ambiente. Mega-infrastrutture che non dovrebbero essere costruite se governi, banche e imprese volessero tener fede agli accordi sul clima firmati a Parigi nel 2015. Decidendo di finanziare il Tap - sostengono - legheremo le future generazioni ad altri 40 anni di fonti fossili».

I No Tap chiedono, dunque, ai vertici del gruppo bancario di non finanziare il progetto del gasdotto e le società coinvolte nella costruzione.

Intanto, dalla questura si fa sapere che sono in corso ulteriori indagini per risalire agli autori di un volantino trovato in piazza Sant’Oronzo, nelle stesse ore in cui si svolgeva la manifestazione pacifica, contenente minacce alle forze di polizia.

«Il contenuto, come si evince dal titolo “Piovono pietre” contiene inequivocabili messaggi di violenza e minaccia contro le forze di polizia - si dice in una nota - è stato affisso in piazza Sant’Oronzo, al momento, in almeno due punti e precisamente uno di fronte alla sede di Banca Intesa ed un altro nei pressi di Palazzo Carafa. Analogo volantino è stato pubblicato sul blog di informazione anarchica “Tilt”. Sono in corso le attività investigative della Digos per risalire agli autori del reato».

La manifestazione si è svolta all’indomani della decisione del gip che ha dato il via libera all’incidente probatorio sul gasdotto, così come chiesto dai sindaci del territorio. Grande la soddisfazione dei primi cittadini, manifestata in queste ore.

e.a.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

pistola

Il cugino non gli restituisce le canne da pesca e lui lo spara: un arresto a Leverano

 
Litiga con il vicino e spara contro la sua abitazione: fermato

Litiga con il vicino e spara contro la sua abitazione: fermato

 
A Santa Caterina, Nardò

Nardò, «Basta messa ad alto volume». La protesta: così perderemo la fede

 
Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

 
Torre dell'Orso, ragazzina denuncia«Violentata da due extracomunitari»

Lecce, violenza su una 14enne: denunciato 21 enne del Gambia. Tateo (Lega): castrazione chimica

 
Lecce, 2mila piante di marijuanain masseria: fermata una persona

Lecce, 2mila piante di marijuana in masseria: fermata una persona Vd

 

GDM.TV

Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 
A Vieste la leggenda di Cristalda e Pizzomunno si trasforma in street art

A Vieste la leggenda di Cristalda e Pizzomunno si trasforma in street art

 
Tutti pazzi per il parco acquatico gonfiabile: inaugurato il Crazy Park

Tutti pazzi per il primo parco acquatico gonfiabile di Bari: ecco il Crazy Park

1commento

 
Salvini a Lesina: «Dedico questa piazza a tutti quelli che non hanno capito che la musica è cambiata»

Salvini: «Dedico questa piazza a tutti quelli che non hanno capito che la musica è cambiata» Vd

 
Cerignola, fa la rapina in market:ma in coda c'è un carabiniere: preso

Cerignola, fa la rapina in market: in coda c'è un carabiniere: preso Vd

 

PHOTONEWS