Sabato 21 Luglio 2018 | 19:39

Politica

La guida della destra pugliese torna al Salento: Congedo sarà coordinatore regionale

L'avvicendamento con Marcello Gemmato. Il ritorno dopo dopo le stagioni in cui Gino Siciliano, Adriana Poli Bortone e Alfredo Mantovano poi erano al vertice di Alleanza nazionale

La guida della destra pugliesetorna al Salento:  Congedosarà coordinatore regionale

BARI - Erio Congedo sarà nei prossimi giorni nominato coordinatore regionale di Fratelli d’Italia. La guida della destra pugliese torna dunque nel Salento, dopo le stagioni in cui i leccesi Gino Siciliano, Adriana Poli Bortone e Alfredo Mantovano poi erano al vertice di Alleanza nazionale.

Il cambio del coordinatore della Fiamma di Giorgia Meloni nella regione non avverrà con una rottura ma con un passaggio di consegne all’insegna della continuità: Marcello Gemmato, fondatore di Fratelli d’Italia e deputato neoletto, per ragioni statutarie cederà l’incarico a Congedo, al fine di curare la crescita del partito sul territorio. Attualmente la destra ha un solo parlamentare pugliese eletto in Puglia, ma potrà contare anche sull’attivismo del deputato Ylenia Lucaselli, imprenditrice tarantina eletta nel proporzionale dell’Emilia Romagna e già intervenuta sulla querelle Ilva.

Erio Congedo è stato in passato coordinatore provinciale di An e nelle ultime regionali ha raccolto un ampio consenso nella lista Oltre con Fitto (9559 voti), aderendo a Fdi nell’aprile 2017 e favorendo l’ingresso nel partito di Paolo Perrone, ex sindaco di Lecce. Sulle amministrative si procederà sulla linea tracciata da Gemmato (a partire dal sostegno accordato a Massimo Ciullo come candidato sindaco di Brindisi), mentre Congedo dovrà confrontarsi con le roventi vicende della provincia di Brindisi (di cui è commissario dopo l’autosospensione del precedente coordinatore Luciano cavaliere) e di Foggia, dove Fratelli d’Italia, con Giuseppe Mainiero, è all’opposizione della giunta guidata dal forzista Franco Landella (che ha qualche giorno fa presentato le sue dimissioni).

Tra le partite aperte resta anche quella del comune di Lecce, dove il centrosinistra governa con la stampella di tre consiglieri eletti nella civica di centrodestra Grande Lecce. Nelle ultime regionali Fdi ha raccolto il 2,32% non eleggendo alcun consigliere regionale, mentre alle europee ha conseguito il 3,66%. [m.d.f.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Università: ministra Lezzi relatrice con figlio in braccio

Ministra Lezzi contestata:
non hai bloccato gasdotto

 
«Fast food» ambulanti al Tar dopo lo sfratto

«Fast food» ambulanti
al Tar dopo lo sfratto

 
Xylella, Emiliano a Centinaioserve decreto per abbattimenti

Xylella, ministro in Salento:
valutiamo con Ue abbattimento

 
Sequestrati beni per sei mln a esponenti Scu nel Leccese

Sequestrati beni per sei milioni a esponenti Scu nel Leccese

 
Palme date alle fiamme scempio a Parco Tafuro

Palme date alle fiamme
scempio a Parco Tafuro

 
Maxi-sequestro di sostanze anabolizzanti e dopanti: 5 arresti

Maxi-sequestro di sostanze anabolizzanti e dopanti: 5 arresti

 
Giampiero Maci presidente del Casarano

Giampiero Maci
presidente del Casarano

 
«Un palazzetto dello sport per 1500 spettatori a Nardò»

«Un palazzetto dello sport
per 1500 spettatori a Nardò»

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS