Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 11:17

Scattato stop delle auto a Milano, a Roma targhe alterne

Scattato stop delle auto a Milano, a Roma targhe alterne

Dalle 10 Milano è avvolta da un silenzio irreale. Causa il blocco del traffico che durerà fino alle 16, deciso dal Comune a causa del superamento ripetuto delle polveri sottili (Pm10). Complice il fatto che per le vacanze natalizie molti milanesi sono fuori città, nelle ore precedenti si è registrato uno scarso traffico di autovetture. Sono 200 le pattuglie della Polizia locale, per circa 400 uomini, impegnate a far rispettare il divieto. Dalle 7.30 a Roma in vigore il divieto di circolazione nella cosiddetta Fascia Verde per i veicoli con targa dispari, fino alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.30. Potranno circolare i veicoli meno inquinanti: metano, gpl, ibride, euro 6, ciclomotori due ruote quattro tempi euro 2 e motocicli quattro tempi euro 3. Domani il divieto riguarderà le targhe pari. Nel pacchetto antismog del Campidoglio per oggi e domani la possibilità di usare fino a mezzanotte sulle linee di trasporto pubblico di superficie e per la metropolitana il biglietto da 1,50 euro con una sola obliterazione. Rafforzati i controlli dei vigili urbani per multare i conducenti dei veicoli che non rispetteranno le targhe alterne. Lo smog soffoca le città italiane e surriscalda la polemica politica fra governo e opposizioni, con Beppe Grillo che accusa "premier e ministri" di passeggiare "incuranti sui cadaveri di 68.000 italiani". Arpa, a Milano 97 giorni con Pm10 fuorilegge nel 2015 - Hanno toccato quota 97 i giorni di superamento dei valori del Pm10 a Milano dall'inizio dell'anno. Il limite previsto dalla normativa, ricorda l'Arpa (Azienda Regionale per la protezione dell'ambiente), è non più di 35 giorni in un anno. Il 2015 si avvia quindi a diventare uno degli anni 'neri' per l'inquinamento dopo un paio con dati sempre negativi, ma meno preoccupanti (nel 2014 i giorni erano stati 77 e l'anno scorso 90). Secondo Arpa, il tempo rimarrà stabile e, tranne una lieve variabilità prevista per martedì e giovedì della prossima settimana, per le prime vere piogge bisognerà attenderà almeno fino al 4 gennaio 2016. Con ieri sono stati 32 i giorni consecutivi oltre il limite di concentrazioni di PM10 a Milano. Grillo, 68 mila morti in più, paghiamo spocchia governo - "Il 2015 si chiuderà secondo l'Istat con 68.000 morti in più rispetto al 2014. Come ai tempi delle grandi guerre. Le città italiane non sono state bombardate dalle potenze straniere, ma vivono sotto l'assedio di nemici silenziosi. Lo smog le sta rendendo sempre più simili a Pechino". Lo scrive Beppe Grillo sul suo blog in un post dal titolo "morti di guerra in tempo di pace" e in cui attacca: "premier e ministri sono una sciagura per il Paese, il prezzo della loro spocchia lo stiamo pagando col sangue".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione