Lunedì 16 Luglio 2018 | 14:45

CAGLIARI

Fondi Sardegna: verso richiesta processo per 34 consiglieri

Cagliari, attesa fissazione udienza preliminare

CAGLIARI, 14 NOV - E' alla stretta finale l'inchiesta della Procura di Cagliari sul presunto uso illecito dei fondi destinati ai gruppi del Consiglio regionale della Sardegna nella XIII legislatura, dal 2004 al 2009. Il pubblico ministero Marco Cocco sta aspettando la fissazione dell'udienza preliminare in cui ufficializzare le sue richieste di rinvio a giudizio con l'accusa di peculato aggravato. In questo fascicolo restano i nomi di 30 tra consiglieri ex consiglieri del centrosinistra (Democrazia e Libertà, Pd, Ulivo e Margherita) e quattro dei Riformatori. Già fissata invece al 5 dicembre l'udienza davanti al Gup per sei ex consiglieri di Rifondazione comunista. In sede di chiusura indagini - a fine 2015 - il magistrato aveva stralciato la posizione di alcuni indagati, per i quali si è poi arrivati all'archiviazione (Francesco Sanna, Marco Meloni, Eliseo Secci e Marco Espa), mentre per tutti gli altri aveva sollecitato il rinvio a giudizio. Stralciata anche l'ex sottosegretaria alla Cultura, Francesca Barracciu, ora a processo da sola davanti alla seconda sezione penale del Tribunale di Cagliari. Complessivamente - tra XIII e XIV legislatura - sono un'ottantina i politici sardi pressoché di tutti i gruppi finiti nel registro degli indagati per l'uso illecito dei fondi. I trenta ex consiglieri del centrosinistra che attendono la fissazione dell'udienza sono Antonio Ignazio Calledda, Siro Marrocu, Chicco Porcu, Giuseppe Cuccu, Mario Bruno, Antonio Biancu, Nazareno Pacifico, Alberto Sanna, Vincenzo Floris, Silvio Lai, Giovanni Battista Orrù, Angelina Corrias, Salvatore Mattana, Giacomo Spissu, Giuseppe Matteo Pirisi, Renato Cugini, Francesco Sabatini, Alessandro Frau, Gavino Manca, Mariuccia Cocco, Stefano Pinna, Gianluigi Gessa, Simonetta Sanna, Elio Corda, Carmelo Cachia, Giommaria Uggias, Beniamino Scarpa, Giovanni Giagu, Giovanni Tocco e Tarcisio Agus. I Riformatori invece sono: Pierpaolo Vargiu, Attilio Dedoni, Gavino Cassano e Franco Sergio Pisano. Il 16 novembre proseguirà l'udienza per gli ex di Fortza Paris e Udc, il 7 dicembre, invece, nuovo round per gli ex An.(ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Migranti:70 su yacht,anche donna incinta

Migranti:70 su yacht,anche donna incinta

 
Strage Bologna, via analisi su macerie

Strage Bologna, via analisi su macerie

 
Perquisizioni villa ex v.pres.Fg Calcio

Perquisizioni villa ex v.pres.Fg Calcio

 
De Laurentiis: Dissi si a Ronaldo,poi...

De Laurentiis: Dissi si a Ronaldo,poi...

 
Livorno, arrivano Kozak e Dainelli

Livorno, arrivano Kozak e Dainelli

 
Alla Stranieri laurea su made in Italy

Alla Stranieri laurea su made in Italy

 
Memorial Cox:giornaliste vs parlamentari

Memorial Cox:giornaliste vs parlamentari

 
Fermata metro dedicata a Southgate

Fermata metro dedicata a Southgate

 

GDM.TV

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 
Auto contro scooter sulla ss100: morto un 62enne

Auto contro scooter sulla ss100: morto un 62enne

 
Negramaro a Lecce, il concertoallo stadio davanti ai 30mila

Negramaro a Lecce, il concerto allo stadio davanti ai 30mila

 
Lunghe assenze dall'ospedale, sospeso direttore medico a Campi Salentina

Campi, medico assenteista lasciava l'ospedale per andare nel suo hotel Vd

 
Si assentavano dal lavoro, sospesi 9 dipendenti del comune di Lecce

Tornano i furbetti del cartellino: beccati e sospesi 9 dipendenti del comune di Lecce

 
Bagarre in aula sul dl Palagiustizia tutti contro Bonafede: parte il coro «onestà»

Bagarre in aula sul dl Palagiustizia, parte il coro «onestà»

 

PHOTONEWS