Domenica 22 Luglio 2018 | 14:56

VERONA

Omicidio Tommasoli: condanne in appello

Delitto a Verona nel maggio 2008 per sigaretta negata

Omicidio Tommasoli: condanne in appello

VERONA, 6 OTT - La Corte d'Assise d'appello di Venezia ha condannato a 6 anni e 8 mesi Andrea Vesentini e Guglielmo Corsi, due dei cinque giovani veronesi accusati dell' omicidio preterintenzionale di Nicola Tommasoli, il grafico aggredito e picchiato a morte a Verona, il primo maggio 2008, per una lite scoppiata dopo il rifiuto di una sigaretta. Per questa vicenda altri tre giovani erano stati condannati in via definitiva. La Corte di Cassazione aveva rinviato il processo ai giudici veneziani, dopo la condanna emessa nel secondo appello, nel quale Vesentini e Corsi avevano avuto una sentenza , rispettivamente, di 6 anni e 8 mesi e 7 anni e 10 mesi. Oggi, dopo 9 ore di camera di consiglio, la Corte presieduta da Gioacchino Termini ha emesso la sentenza, che ha capovolto la richiesta di assoluzione avanzata dello stesso Pg.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Trump ribadisce, la mia campagna è stata spiata

 

Procura scagiona i Muscat in caso legato Panama Papers

 
Maltempo: in Toscana resta Codice giallo

Maltempo: in Toscana resta Codice giallo

 
Samp, 'salta' il crociato di Regini

Samp, 'salta' il crociato di Regini

 
Precipita e muore in montagna Trentino

Precipita e muore in montagna Trentino

 
De Laurentiis, Darmian? A chi non piace

De Laurentiis, Darmian? A chi non piace

 
Orio-Lampedusa parte con 14 ore ritardo

Orio-Lampedusa parte con 14 ore ritardo

 

Europee: Speranza, a elezioni con il simbolo di LeU

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS