Cerca

Martedì 12 Dicembre 2017 | 13:29

ROMA

Ius soli: Delrio, ci sia voto coscienza

Valutare con proprie scelte e non per ordini di partito

Ius soli: Delrio, ci sia voto coscienza

ROMA, 20 SET - "Se si è lasciato un voto di coscienza su altre questioni come le unioni civili dove i 5 Stelle hanno ragionato con la loro testa, è possibile astenersi al Senato? I singoli parlamentari non si pongono un tema di fare un voto coscienza su questo? Questo è il senso del mio appello". Così il ministro dei trasporti Graziano Delrio è tornato sul tema di un voto di coscienza sullo Ius soli. "Penso - ha detto a Radio Capital - che in Senato ci siano culture, intelligenze e capacità per valutare con la propria scelta non per ordini di partito. Gli ordini di partito sui diritti a me fanno un po' ridere". All'ipotesi di un voto di fiducia sul tema, il ministro ha risposto: "Penso che sia uno dei risultati cui dobbiamo stare legati, per una questione di diritti. Penso che il Governo, se non vi sarà altra ratio, dovrà valutare e fare questa proposta".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione