Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 23:48

CAVRIGLIA (AREZZO)

Rave party non autorizzato in Valdarno

Allertate forze ordine, prefetture, comuni. Per ora no problemi

Rave party non autorizzato in Valdarno

CAVRIGLIA (AREZZO), 16 SET - Rave party senza alcuna autorizzazione nella zona mineraria Bomba tra il Valdarno aretino e quello fiorentino. Alle 4,30 i militari dell'Arma dei Carabinieri di Cavriglia (Arezzo) hanno allertato il sindaco Leonardo Degl'Innocenti Sanni avvisandolo del gran via vai nei pressi dell'area mineraria. Il perimetro è presidiato da carabinieri, unità cinofile e poliziotti. Allertate anche le prefetture di Arezzo e Firenze che insieme stanno monitorando ora dopo ora la situazione. Secondo quanto riscontrato dai militari valdarnesi, l'area scelta per il rave è di proprietà di Enel Produzione. Si tratta di circa 1.600 ettari di terreno recintati e situati in corrispondenza della zona mineraria. Gli organizzatori avrebbero forzato i cancelli per poi iniziare gli allestimenti e consentire (abusivamente) l'accesso a migliaia di persone che sono arrivate da tutta Europa. Per queste ragioni è stata sporta denuncia per violazione di proprietà privata. Per ora non si sarebbero verificati problemi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione