Cerca

ROMA

Etiopia, missione per corridoio migranti

Finanziato con fondi Cei. In campo Caritas e Sant'Egidio

Etiopia, missione per corridoio migranti

ROMA, 20 APR - Al via le operazioni preliminari per consentire il primo corridoio umanitario dall'Africa. Una missione congiunta di Caritas Italiana e Comunità di Sant'Egidio si sta svolgendo in questi giorni ad Addis Abeba. L'obiettivo è portare in Italia 500 profughi eritrei, somali e sud sudanesi in due anni. Il corridoio è finanziato con fondi Cei dell'otto per mille ed è stato reso possibile da un protocollo d'intesa siglato al Viminale il 12 gennaio scorso tra il Governo italiano, la Cei e la Comunità di Sant'Egidio. Le agenzie dell'Onu impegnate nella gestione dei rifugiati, Unhcr e Oim, hanno offerto piena collaborazione, come pure ha fatto l'Arra, l'agenzia di Stato che si occupa degli oltre 850.000 rifugiati presenti in Etiopia, paese leader in Africa nell'accoglienza di profughi. La missione prosegue in questi giorni con una prima ricognizione nei campi in Tigrai, al confine con l'Eritrea, facilitata dalla Ong Gandhi Charity.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400