Cerca

Sabato 16 Dicembre 2017 | 19:49

ROMA

Bagnasco, populismo seriamente pericoloso

"Bisogno di più Europa, Lavoro priorità ma politica distratta"

ROMA, 20 MAR - "Semplificare le realtà difficili e complesse non è giusto: questo approccio genera populismo facile e superficiale, spesso urlato, a volte paludato, comunque ingannatore e inconcludente, e seriamente pericoloso!". Lo denuncia il cardinale Angelo Bagnasco nella prolusione al Consiglio episcopale permanente. Il presidente della Cei sottolinea che oggi "c'è ancora più bisogno d'Europa, ma ad una condizione: che l'Europa non diventi altro rispetto a se stessa", spiegando che "accelerare i processi non può significare l'omologazione di culture e tradizioni, e neppure la ricerca di compromessi al ribasso, né aggirare le dichiarazioni e le leggi comuni. E neppure limitare le sovranità nazionali". Per Bagnasco, inoltre, "Il popolo vuole vedere il mondo politico piegato su questo prioritario dramma", il lavoro, "mentre invece lo vede continuamente distratto su altri fronti, nonché chiuso in una litigiosità dove non entra per nulla il bene del Paese".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione