Cerca

ROMA

Libri Come: Juan Pablo Escobar, mio padre e i suoi nemici

Figlio narcotrafficante, un bebè in confronto ai narcos di oggi

ROMA, 19 MAR - Ha raccontato suo padre, il re del narcotraffico Pablo Escobar, nel bestseller 'Il padrone del male'. Ma a quella storia sentiva che mancava qualcosa e ora Juan Pablo Escobar ne parla di nuovo, ma da una prospettiva diversa, quella dei nemici del padre nel libro 'Gli ultimi segreti dei Narcos' , pubblicato ancora da Newton Compton. "Racconto Pablo Escobar non solo attraverso l'affetto che mostro per mio padre nel primo libro, ma anche attraverso l'odio dei suoi peggiori nemici che gli sono sopravissuti. Ho cercato di avvicinarli ed è stata la prima volta che hanno parlato espressamente di lui. Questo mi ha permesso di conoscere mio padre da un'angolazione molto diversa. Il risultato è una radiografia completa di chi era" dice all'ANSA Juan Pablo Escobar, tra i protagonisti di 'Libri Come'. "Se paragoniamo mio padre ai narcotrafficanti di oggi lui sembra un bebè. Non lo dico per minimizzare i crimini che ha commesso, ma per mostrare come si è evoluta la situazione del narcotraffico nel mondo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400