Cerca

ROMA

Il manifesto di Zuckerberg, da 'fake news' al clima

Ha escluso mire politiche ma parla da candidato

ROMA, 17 FEB - Sicurezza, 'fake news', impegno civile e inclusività. In un manifesto pubblicato, naturalmente, sulla sua pagina Facebook Mark Zuckerberg risponde alle critiche e difende la globalizzazione. Oltre 6mila parole che, nonostante il giovane milionario abbia esplicitamente smentito le sue ambizioni politiche, suonano come un discorso da futuro presidente degli Stati Uniti. Donald Trump e la Brexit non sono mai nominati direttamente ma la lettera del fondatore di Facebook è un inno "all'unità degli esseri umani contro le divisioni", "al valore della comunità contro la polarizzazione" e "all'uguaglianza contro il divario sociale". Un programma un po' vago politicamente ma chiarissimo su un punto: il faro che ci guiderà verso l'uscita dal tunnel è Facebook. "Il progresso ha bisogno che l'umanità sia unita non soltanto in quanto città e nazioni ma come una comunità globale", scrive un ispirato Zuckerberg.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione