Cerca

Martedì 22 Agosto 2017 | 22:21

NEW YORK

Trump: 'un giorno senza immigrati', l'America si ferma

Da New York a Washington, ristoranti e negozi chiusi

NEW YORK, 17 FEB - Come si vivrebbe in una America senza immigrati? Per capirlo è stata lanciata un'iniziativa in tante città Usa invitando residenti, cittadini e clandestini a "non andare al lavoro e a scuola", in segno di protesta contro il giro di vite deciso dal presidente Donald Trump. Ieri, nel giorno in cui il tycoon ha annunciato che la prossima settimana firmerà un nuovo decreto per "proteggere i confini del Paese", ai quattro angoli degli Stati Uniti cuochi, carpentieri, negozianti, camerieri e addetti alle pulizie hanno deciso di incrociare le braccia per dimostrare l'importanza degli immigrati nella società ed economia a stelle e strisce. All'iniziativa, che si è diffusa con un tam tam sui social media, hanno preso parte persone da Washington a Philadelphia, da New York ad Austin, e si sono uniti anche diversi proprietari di negozi e ristoranti, in segno di solidarietà ai propri impiegati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione