Cerca

BOLOGNA

Bonaccini, orgogliosi apripista vaccini

'Passo avanti straordinario per prevenzione e tutela salute'

Bonaccini, orgogliosi apripista vaccini

BOLOGNA, 14 GEN - "Siamo orgogliosi di avere aperto la strada, soprattutto sui vaccini, che abbiamo reso obbligatori per l'iscrizione ai nidi, considerandoli un'essenziale misura di prevenzione e come tale da fornire attraverso il servizio sanitario regionale. L'Emilia-Romagna è già pronta a fornire le nuove prestazioni introdotte". Il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e l'assessore alle Politiche per la salute, Sergio Venturi, sono soddisfatti per il via libera del Governo ai Lea, i Livelli essenziali di assistenza, e al Piano nazionale vaccini: "un passo avanti straordinario per innalzare il livello di tutela della salute dei cittadini, a partire dalle vaccinazioni, e per estendere a tutto il Paese prestazioni che in Emilia-Romagna, in gran parte, sono già un diritto". "Abbiamo assunto - sottolineano - oltre 2.500 operatori, medici, infermieri, vincendo sfide che parevano impossibili come l'abbattimento delle liste d'attesa".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400