Cerca

Sabato 19 Agosto 2017 | 13:18

RIMINI

Sfregiata con acido:Tavares resta dentro

L'alibi fornito dal capoverdiano non ha trovato riscontri

Sfregiata con acido:Tavares resta dentro

RIMINI, 13 GEN - Jorge Edson Tavares resta in carcere. Il gip del tribunale di Rimini Vinicio Cantarini si è riservato la decisione sull'arresto, ma intanto resta in cella il 29enne originario di Capo Verde accusato di lesioni aggravate per aver sfregiato con l'acido la sua ex fidanzata, la 28enne riminese Gessica Notaro. L'uomo, difeso da Andrea Tura, nega la sua responsabilità, ribadendo che la sera dell'aggressione si sarebbe trovato a Cattolica con un'altra donna. Che però non ha saputo indicare con esattezza gli orari facendo vacillare la dichiarazione di Tavares. Lo stesso indagato è stato poco preciso. Il 29enne ha risposto alle prime domande del giudice ma quando gli hanno ribadito che dopo l'agguato, Gessica ha fatto subito il suo nome, si è limitato a dire "impossibile, non sono stato io". Dopodiché ha taciuto. In casa del capoverdiano la polizia ha sequestrato dei flaconi contenenti sostanze per sturare gli scarichi: le analisi accerteranno se si tratta del liquido gettato in faccia alla 28enne.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione