Cerca

RIMINI

Arsenale a casa, arrestato nel Riminese

Ai Carabinieri: 'Le tengo per difesa, qualcuno vuol farmi male'

Arsenale a casa, arrestato nel Riminese

RIMINI, 13 GEN - Trovato con un arsenale in casa detenuto illegalmente: un 32enne originario di Bologna, domiciliato a Bellaria Igea Marina (Rimini) è stato arrestato dai carabinieri. Ad accorgersi della presenza delle armi è stata l'ex suocera. I due vivono ancora nello stesso stabile e nel pomeriggio di ieri, in garage, la donna ha visto un fucile a canne mozze e ha avvisato i carabinieri della locale stazione. Nella perquisizione i militari hanno trovato due fucili a canne mozze, un terzo fucile e una pistola, tutti con la matricola abrasa, oltre a due pugnali e decine di munizioni. Tutto è stato sequestrato. Il 32enne era già noto alle forze dell'ordine per reati specifici. "Tengo tutte queste armi per difendermi perché ci sono persone che vogliono farmi del male", si è giustificato con i carabinieri. Ma le sue motivazioni sono apparse poco credibili. Ora è accusato di detenzione abusiva di armi, alterazione di armi (le canne mozzate dei fucili) e alterazione delle matricole. La convalida è attesa per domani mattina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400