Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 09:31

TORINO

Spari nella notte, biker rischia vita

Ha proiettile in testa. Ferito altro Hell's Angels. Tre arresti

Spari nella notte, biker rischia vita

TORINO, 13 GEN - Lotta tra la vita e la morte il biker di 46 anni degli Hell's Angels, il famoso moto club che riunisce gli appassionati di Harley-Davidson di tutto il mondo, ferito la scorsa notte alla testa da un proiettile. L'uomo è ricoverato all'ospedale Cto di Torino in prognosi riservata. Nell'aggressione a colpi di pistola, la scorsa notte a Giaveno, nel Torinese, è rimasto ferito anche un secondo Hell's Angels, ma in modo meno grave. Tre le persone fermate dai carabinieri con l'accusa di tentato omicidio, lesioni personali aggravate e porto abusivo d'armi. A sparare tre italiani, padre, figlio e nipote, a cui sono state sequestrate una Glock calibro 40 e un revolver Smith & Wesson. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri di Rivoli e del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Torino, tutto inizia quando due giovani, a bordo di un Fiat Doblò, hanno raggiunto il ristorante-rifugio Aquila di Giaveno e sul piazzale ricoperto di neve hanno iniziato a cimentarsi in sgommate e sbandate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione