Cerca

VENEZIA

Basilica S.Marco all'asciutto, c'è piano

Anche con Mose allagamenti continueranno.L'idea:chiudere tombini

Basilica S.Marco all'asciutto, c'è piano

VENEZIA, 19 OTT - Costerebbe solo un milione di euro e potrebbe concludersi in un anno il progetto per mettere all'asciutto con l'alta marea l'ingresso (il nartece) della Basilica di San Marco. L'idea è stata messa a punto dalla Procuratoria di San Marco, ed annunciata in occasione della presentazione degli avvenimento per il 50/mo anniversario della grande 'acqua alta' del 4 novembre 1966. Si tratta di 'isolare' con valvole i canali di uscita dell'acqua, che con maree molto sostenute portano all'interno il flusso dei tombini esterni. In sostanza si propone di interrompere la continuità idraulica bi-direzionale degli scoli che consente all'acqua piovana di uscire ma anche di entrate in basilica durante le piogge. Anche con il Mose, infatti (i cui lavori termineranno nel 2018) la parte più fragile della Basilica, il nartece, è destinato ad andare sempre sott'acqua essendo a soli 65 centimetri sul livello del mare, e venendo allagato sistematicamente anche con alte maree di 80 cm.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400