Cerca

MILANO

Maestra uccisa, fermato il cognato

E' uno svizzero di 42 anni, avrebbe fatto parziali ammissioni

Maestra uccisa, fermato il cognato

MILANO, 19 OTT - Il fermato per la morte di Nadia Arcudi - il cui corpo è stato trovato nei boschi di Rodero (Como) nel pomeriggio di domenica scorsa -, è il cognato della donna, un cittadino svizzero di 42 anni. All'uomo gli investigatori ticinesi sono giunti attraverso i tabulati telefonici che lo localizzavano in Italia. Rientrando in Svizzera è stato bloccato in dogana. Secondo quanto riferito dagli investigatori il fermato avrebbe fatto parziali ammissioni. Ora è accusato di omicidio volontario e occultamento di cadavere. La vittima, la maestra Nadia Arcudi, sarebbe stata uccisa in casa a Stabio, a circa 5 chilometri dal luogo del ritrovamento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400