Cerca

MILANO

Dalai Lama, protestano cinesi di Milano

Cittadinanza onoraria, annunciato presidio al teatro Arcimboldi

Dalai Lama, protestano cinesi di Milano

MILANO, 18 OTT - "Quella dell'attribuzione della cittadinanza onoraria al Dalai Lama è un'iniziativa che riteniamo sbagliata e che offende decine di migliaia di cittadini cino-milanesi, perché non tiene conto dell'effettiva realtà storica e attuale del rapporto tra la Cina e la regione del Tibet e presenta la figura del Dalai Lama non semplicemente come esponente religioso ma come capo di uno stato che in realtà non esiste". E' netta la presa di posizione della comunità cinese di Milano in occasione della visita di tre giorni del XIV Dalai Lama. Tenzin Gyatso riceverà le chiavi della città come deciso da una delibera approvata dal precedente consiglio comunale durante il mandato di Giuliano Pisapia. Un presidio di protesta è annunciato per il primo dei suoi appuntamenti ufficiali, giovedì 20 ottobre, all'esterno del teatro degli Arcimboldi, dove si terrà una conferenza del Dalai Lama con gli studenti universitari. "Io il Dalai Lama lo incontrerò e non temo ripercussioni", ha commentato il sindaco Giuseppe Sala.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400