Cerca

TRENTO

Trentino impugna legge equilibri bilanci

Governatore Ugo Rossi, avute rassicurazioni, ma è atto dovuto

Trentino impugna legge equilibri bilanci

TRENTO, 18 OTT - La Provincia autonoma di Trento impugna davanti alla Corte costituzionale una serie di modifiche alla legge sugli equilibri di bilancio. Scopo è "impedire che sia lo Stato a intervenire, unilateralmente e con legge ordinaria, sui bilanci di Provincia e Comuni, a fronte di un contributo che, attraverso il Patto di garanzia, il Trentino ha già dato al risanamento dei conti pubblici" spiega l'amministrazione provinciale. La decisione è stata assunta oggi nel corso di una Giunta straordinaria, a proposito della legge sull'equilibrio dei bilanci delle regioni e degli enti locali approvata il 12 agosto. "Anche se abbiamo avuto in seguito ampie rassicurazioni, non da ultimo, sabato scorso, dal viceministro Enrico Morando riguardo all'intenzione di Roma di trovare un accordo che risolva le questioni tecniche sul tappeto da qui al 2020, quando il nuovo sistema, basato sul pareggio di bilancio, entrerà a regime - spiega il governatore, Ugo Rossi -, questa impugnativa rappresenta un atto dovuto".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400