Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 02:21

GORIZIA

Gorizia, 'Pietre d'inciampo' in 5 luoghi

Installazioni Demnig in memoria ebrei deportati

Gorizia, 'Pietre d'inciampo' in 5 luoghi

GORIZIA, 15 GEN - Per la prima volta in Friuli Venezia Giulia l'artista tedesco Günter Demnig posizionerà a Gorizia il 20 gennaio, in occasione della Giorno della Memoria, 14 Stolpersteine (Pietre d'inciampo) per gli ebrei deportati. Le 'pietre' saranno installate in cinque luoghi: Largo Pacassi, via Ascoli, via Mameli, via Garibaldi e via Mazzini. Il progetto, finanziato dal Comune di Gorizia e curato da Lorenzo Drascek dell'associazione "Amici di Israele", è posto sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica ed ha il Patrocinio dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane. L'iniziativa è stata presentata stamani a Gorizia da Drascek e dal sindaco, Ettore Romoli. L'idea di Demnig risale al 1993, quando l'artista venne invitato a Colonia, dove le prime Stolpersteine risalgono al 1995; da allora ne sono state installate più di 50.000 in Germania, Austria, Ungheria, Ucraina, Cecoslovacchia, Polonia, Paesi Bassi e Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione