Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 16:48

Donna morta in casa vicino a Perugia: figlio indagato

Donna morta in casa vicino a Perugia: figlio indagato

E' stato indagato per omicidio aggravato il figlio della casalinga trovata morta in un'abitazione di Città di Castello. Lo si è appreso dai suoi legali all'uscita dalla procura di Perugia. Erano stati sentiti dagli inquirenti fino a tarda sera, tutti come persone informate dei fatti, i familiari di Anna Maria Cenciarini, la casalinga di 55 anni, trovata morta con una decina di ferite da arma da taglio. Al momento nessun indagato nell'indagine condotta dai Carabinieri, coordinati dalla Procura di Perugia. Il figlio della donna che era con lei ieri mattina nell'abitazione, un casolare isolato sulle colline che circondano Città di Castello. L'uomo aveva riferito di aver udito un urlo mentre si trovava in camera. Ha quindi raggiunto la cucina vedendo - secondo la sua versione - la donna, in pigiama, che si colpiva con un coltello poi ritrovato accanto al corpo. Ha quindi chiamato il padre, meccanico, che era al lavoro con il fratello maggiore in un'azienda della zona che produce macchinari per l'agricoltura. Sono poi stati loro a dare l'allarme. La salma della Cenciarini è stata intanto trasferita all'ospedale di Perugia dove probabilmente domani si svolgerà l'autopsia. Dall'esame sono attese indicazioni che potrebbero essere importanti per lo sviluppo dell'indagine. Nell'abitazione dove è morta la donna, ora sotto sequestro, i Carabinieri non hanno rilevato segni di effrazione. Le ipotesi che continuano quindi ad essere prese in considerazione dagli inquirenti sono il suicidio o un delitto maturato in ambito familiare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione