Domenica 22 Luglio 2018 | 11:04

24 milioni italiani ogni anno al pronto soccorso

Sono 24 milioni gli italiani che ogni anno si rivolgono ai pronto soccorso degli ospedali. Sulla base di questi dati i medici e gli infermieri insieme alle istituzioni e cittadini si ritroveranno in diverse regioni italiane dal 16 al 22 giugno per capire meglio come funziona l'emergenza sanitaria e come farla funzionare meglio. La Settimana na...
24 milioni italiani ogni anno al pronto soccorso
Sono 24 milioni gli italiani che ogni anno si rivolgono ai pronto soccorso degli ospedali.
Sulla base di questi dati i medici e gli infermieri insieme alle istituzioni e cittadini si ritroveranno in diverse regioni italiane dal 16 al 22 giugno per capire meglio come funziona l'emergenza sanitaria e come farla funzionare meglio.
La Settimana nazionale del pronto soccorso, organizzata dalla Società italiana di medicina di emergenza-urgenza,( Simeu) e patrocinata dal ministero della Salute vedra' incontri a tema per capire e approfondire le criticita' del sistema ospedaliero: "da come funziona l'emergenza sanitaria, quale tipo di assistenza si trova in pronto soccorso ma anche il perche' delle lunghe attese", fanno sapere.
"A queste domande si cercherà di dare una risposta alla cittadinanza, spiegando dinamiche e trasformazioni in atto nel mondo dell'emergenza-urgenza", si legge in una nota. "Dei 24 milioni di accessi ogni anno in pronto soccorso - spiega la Simeu sulla base dei dati del Ministero della Salute (Nsis-Emur - Nuovo sistema informativo sanitario per il monitoraggio dell'assistenza in emergenza-urgenza) e all'Istituto superiore di Sanità (Siniaca, Sicurezza in ambiente domestico), circa l'84% viene dimesso dopo aver risolto il problema di salute grazie alle cure ricevute in pronto soccorso e solo poco più del 15% viene ricoverato.
Come già detto, il 25% dei casi presenta anche problematiche di tipo sociale, oltre che sanitario". "Lo scopo della manifestazione - fa sapere la Simeu - e' creare un'alleanza con la popolazione, al di là della tensione dei casi di emergenza personale in occasione dei quali ci si rivolge al pronto soccorso, per costruire insieme, professionisti sanitari e cittadini un sistema sanitario migliore".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Iran: Rohani a Trump, 'non giochi con la coda del leone'

 
Ragazzina dispersa:ricerche senza esito

Ragazzina dispersa:ricerche senza esito

 

Ragazzina dispersa: nella notte ricerche ancora senza esito

 

Fca: Manley al lavoro, domani e martedì a Torino top manager

 

G20: bozza comunicato, commercio fra rischi crescita

 

Israele aiuta passaggio 800 Caschi bianchi siriani

 

Usa, si è arreso l'uomo che si era barricato nel supermarket

 

G20: bozza comunicato, commercio tra rischi crescita

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS