Cerca

MILANO

Investe e uccide, zio si assume colpa

Il cellulare era però intercettato, investitore ai domiciliari

Investe e uccide, zio si assume colpa

MILANO, 9 GEN - È stato individuato e raggiunto da un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari Giuseppe Parabola, di 32 anni, il vero investitore di Anna Berardi, la pensionata di 78 anni che il primo dicembre scorso è morta dopo essere investita da uno scooter in viale Ca' Granda, a Milano. Un minuto dopo aver investito la donna ha chiamato lo zio chiedendogli di assumersi la colpa poiché sprovvisto della patente. Il cellulare di Parabola, però, era intercettato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400