Cerca

FIRENZE

Detenute Firenze, in cella con i topi

Lettera attraverso garante, 'Paghiamo, ma non con la vita'

Detenute Firenze, in cella con i topi

FIRENZE, 31 DIC - Una situazione critica dal punto di vista igienico, addirittura con la presenza di topi, e dal punto di vista clinico soprattutto per chi soffre di problemi psichici. Sono queste le carenze più gravi indicate in una lettera alla stampa delle detenute del carcere fiorentino di Sollicciano diffusa dal garante dei detenuti del Comune di Firenze Eros Cruccolini. "Ci hanno tolto la dignità, viviamo in modo disumano. Noi - scrivono - abbiamo sbagliato e siamo qui per pagare, ma non con la vita".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400