Domenica 19 Agosto 2018 | 01:52

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Il ricordo dell'Ad di Fca

Maldarizzi: Marchionne conosceva
a memoria i prezzi delle concorrenti

L'imprenditorie barese lo conosceva da vicino: quando è arrivato in Fiat l'azienda era fallita. Ora è diventato un player internazionale

FRANCESCO MALDARIZZI (GRUPPO MALDARIZZI)

Francesco Maldarizzi, Cavaliere del Lavoro e presidente dell’omonimo gruppo, finisce l’era di Sergio Marchionne in Fca. Da dove iniziamo per raccontare la sua epopea impreditoriale?
«Quando è arrivato, la Fiat era una azienda tecnicamente fallita, oggi è un player importante a livello internazionale. Aver completamente ribaltato una situazione disperata è il suo merito più grande, ma non l’unico».

Andiamo avanti, allora...
«Da uomo del Sud non posso tralasciare la sua volontà di produrre una Jeep nel Mezzogiorno. Non a Torino, ma a Melfi. E si tratta della più venduta al mondo».

Oltre i numeri sopravvive la personalità di un manager che lei ha avuto l’opportunità di conoscere da vicino. Come lo descriverebbe?
«Estremamente determinato, concreto, di poche parole e tanti fatti. E mai perso all’inseguimento di una banale visibilità».

Episodi o aneddoti particolari?
«Ricordo una cena, ristrettissima. Ero seduto accanto a lui e mi sorprese molto un dato: conosceva memoria i listini dei modelli della concorrenza. Tutti, uno per uno, e con una precisione assoluta. Se fra due modelli di altre case c’era una differenza di dieci euro, lui ne era al corrente. Parliamo di una persona che viveva tra fabbriche, finanza e relazioni con mondi estremamente complessi. Eppure, aveva un controllo assoluto anche su elementi che non era tenuto a conoscere».

I rapporti con la politica?
«Credo si sia mosso sempre molto bene. Non ha mai inseguito i politici, piuttosto è accaduto il contrario. E nessuno schieramento è mai riuscito a condizionarlo».

Nemmeno negli Stati Uniti?
«Marchionne ha fatto uno spot pubblicitario per Obama, mettendoci la faccia. Ma, alla prima cena indetta dal neopresidente Trump, era seduto alla sua destra. Ma, ripeto, senza aver mendicato nulla da nessuno. L’atteggiamento non era quello».

Che opinione ha del suo successore, Mike Manley? L’ha conosciuto?
«Sì, ho avuto l’opportunità di conoscerlo oltre dieci anni fa quando era in Jeep, ma l’azienda non era stata ancora acquisita da Marchionne. Poi, abbiamo lavorato insieme in due occasioni a Ginevra. È un’altra personalità molto forte e determinata, un manager che certamente conosce bene il mondo dell’auto. Certo, non possiamo evitare di registrare un dato: per la prima volta nella storia di Fca non c’è un italiano alla guida».

Qualcuno direbbe: è la globalizzazione...
Certo, viviamo in un mondo globale in cui i mercati più importanti sono quelli asiatici ed americani. Lo sappiamo tutti molto bene. Ma da italiano non posso che provare dispiacere».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Barcellona riparte da Messi,Alaves ko3-0

Barcellona riparte da Messi,Alaves ko3-0

 
Napoli: Ancelotti, dobbiamo crescere

Napoli: Ancelotti, dobbiamo crescere

 
La prima di Dazn parte a rilento

La prima di Dazn parte a rilento

 

Serie A: Lazio-Napoli 1-2

 

Ronaldo 'felice per prima vittoria in maglia Juve'

 
Ronaldo 'felice prima vittoria con Juve'

Ronaldo 'felice prima vittoria con Juve'

 
Premier: Chelsea batte Arsenal 3-2

Premier: Chelsea batte Arsenal 3-2

 
Fulmine in scalo Cagliari,voli dirottati

Fulmine in scalo Cagliari,voli dirottati

 

GDM.TV

Bari, ecco il ponte che da anni minaccia il rione Japigia: un giro fra degrado e sporcizia

Bari, ecco il ponte che da anni minaccia il rione Japigia: un giro fra topi e degrado

 
Ruba auto per consegna di farmaci, il proprietario lo scopre e lui lo trascina per 20mt con la macchina: arrestato

Ruba auto per consegna di farmaci e trascina il proprietario per 20mt: arrestato

 
Salento, 10 soccorsi per mare mossoUno motoscafo rischia di affondare

Salento, 10 soccorsi per mare mosso: un motoscafo rischia di affondare

 
Leuca, Gdf intercetta cabinatoe veliero con 24 migranti: 3 arresti

Leuca, Gdf intercetta cabinato e veliero con 24 migranti: 3 arresti

 
Giovinazzo diventa magica: con danze sull'acqua e luci multimediali

Giovinazzo diventa magica: danze sull'acqua e luci multimediali

 
Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 

PHOTONEWS