Lunedì 23 Luglio 2018 | 00:13

AOSTA

M.Bianco chiuso a chi non ha posto letto

Prefetto, struttura sovraffollata, guardiano minacciato

M.Bianco chiuso a chi non ha posto letto

AOSTA, 13 LUG - Il rifugio del Gouter (3.835 metri) non può ospitare tutti gli alpinisti che vogliono salire sul Monte Bianco e il prefetto dell'Alta Savoia (Francia), Pierre Lambert, ha vietato l'accesso alla montagna a chi non è riuscito a prenotato un posto letto. La struttura è uno dei punti d'appoggio principali per l'ascesa alla vetta lungo la via normale francese più frequentata. Il provvedimento scatta sabato 14 luglio e ha una durata di otto giorni. Il rifugio, si legge, ha una capacità di 120 persone ma il 18 e il 26 giugno e dal 6 al 12 luglio ha avuto un picco di 140 ospiti. L'obbligo di prenotare esiste già ma le azioni di prevenzione dei gendarmi e del comune di Saint-Gervais non sono servite. Si sono infatti verificate "tensioni e problemi di ordine pubblico a più riprese perché alpinisti senza prenotazione si sono imposti al guardiano del rifugio, fino a minacciare la sua integrità fisica". Una sovrafrequentazione che può quindi creare problemi "alla sicurezza, alla sanità e alla tranquillità pubbliche".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Europeo U.19: l'Italia è in semifinale

Europeo U.19: l'Italia è in semifinale

 
Detenuto in semilibertà evade a Perugia

Detenuto in semilibertà evade a Perugia

 

Cinema: Borgonzoni, a Giffoni una sede Centro cinematografia

 

Del Bufalo e Chillemi, dalle fiction alla webserie

 

Matano, nel prossimo film me la vedo con un gorilla

 
Reina, io al Chelsea? Solo ipotesi

Reina, io al Chelsea? Solo ipotesi

 

Golf: Open Championship, Malagò: "Molinari stratosferico"

 

Cinema: The Equalizer 2 re del box office Usa

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS