Domenica 22 Luglio 2018 | 06:39

BARI

Vittima mafia,Bari ricorda Michele Fazio

Sindaco: città è cambiata, ora reagisce a criminalità

Vittima mafia,Bari ricorda Michele Fazio

BARI, 12 LUG - "Sono passati 17 anni da quella tragica sera. Diciassette anni in cui non ci siamo chiusi nel silenzio e nel dolore ma stiamo combattendo per riprenderci il nostro quartiere e liberarlo dalle mafie e dalla criminalità". Pinuccio Fazio, papà del 16enne Michele ucciso per errore in un agguato mafioso il 12 luglio 2001, parla così alla commemorazione per la morte del figlio, in Largo Amenduni, cuore di Bari Vecchia. Da sua moglie Lella è arrivato un appello alle mamme: "amate i vostri figli e salvateli, perché la strada della criminalità porta in carcere o al cimitero". La cerimonia è organizzata da Libera, Arci Puglia, dal Comune di Bari. "Il 12 luglio - ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano -è una data di riferimento, che segna il primo e il dopo della lotta di questa città alla criminalità organizzata". "Sono trascorsi 17 anni e questa città, fortunatamente, è cambiata da allora. All'epoca Bari era più omertosa, non era abituata a reagire" ha detto il sindaco, Antonio Decaro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Usa, si è arreso l'uomo che si era barricato nel supermarket

 

G20: bozza comunicato, commercio tra rischi crescita

 

Uomo armato si barrica in un supermercato ad Hollywood

 
Atalanta batte 3-2 l'Hertha Berlino

Atalanta batte 3-2 l'Hertha Berlino

 

Calcio: Inter pari pirotecnico, con lo Zenit finisce 3-3

 

Roma: Defrel a un passo da Samp, niente tour in Usa

 

Golf: Open Championship, gran rimonta Molinari e Woods

 
11 gol in amichevole per il Sassuolo

11 gol in amichevole per il Sassuolo

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS