Domenica 22 Luglio 2018 | 14:50

NAPOLI

False ricette per avere rimborsi Asl

A Napoli ex assistente e amministratrice centro ai domiciliari

False ricette per avere rimborsi Asl

NAPOLI, 12 LUG - Sottraevano ricette 'in bianco' da uno studio di un medico di base di Napoli. Poi, in un centro diagnostico, dopo averle compilate, sottoscritte e corredate di pareri medici specialistici - tutto falso e ai danni di ignari pazienti e medici - inviavano le ricette all'Asl di Napoli per ottenere rimborsi per prestazioni che in realtà non venivano mai eseguite. E' così che due donne hanno messo in atto una vera e propria truffa al sistema sanitario: 80mila euro il danno calcolato all'erario. Per le due donne sono scattati i domiciliati; disposto anche un sequestro. Secondo quanto accertato dai carabinieri, durante il 2016 le due donne - un'ex assistente di un medico di base ed un'amministratrice di un centro diagnostico - sono riuscite ad ottenere rimborsi per prestazioni inesistenti. Sottratte, dall'assistente del medico, numerose ricette "in bianco" dallo studio di un medico di base di Napoli; poi l'amministratrice le inviava all'Asl: gli esami erano selezionati tra quelli più costosi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Trump ribadisce, la mia campagna è stata spiata

 

Procura scagiona i Muscat in caso legato Panama Papers

 
Maltempo: in Toscana resta Codice giallo

Maltempo: in Toscana resta Codice giallo

 
Samp, 'salta' il crociato di Regini

Samp, 'salta' il crociato di Regini

 
Precipita e muore in montagna Trentino

Precipita e muore in montagna Trentino

 
De Laurentiis, Darmian? A chi non piace

De Laurentiis, Darmian? A chi non piace

 
Orio-Lampedusa parte con 14 ore ritardo

Orio-Lampedusa parte con 14 ore ritardo

 

Europee: Speranza, a elezioni con il simbolo di LeU

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS