Sabato 21 Luglio 2018 | 19:40

ROMA

Pedofilia: 1 maggio decisione su Pell

Atteso il verdetto sull'eventuale rinvio a giudizio

Pedofilia: 1 maggio decisione su Pell

ROMA, 17 APR - Il verdetto dei giudici australiani sul caso del cardinale George Pell, il 'ministro' dell'Economia vaticano tornato nel suo Paese nove mesi fa per difendersi da accuse di pedofilia, che risalirebbero ai tempi in cui era vescovo nel Paese, sarà pronunciato il primo maggio. Lì i giudici decideranno se le testimonianze ascoltate sono sufficienti per cominciare il processo vero e proprio. Pell è accusato da questi testimoni sia di avere coperto abusi sessuali da parte di preti che appartenevano alla sua diocesi sia di aver commesso anche lui abusi. Si tratta di presunti fatti 'storici', risalenti a decenni fa, comunque respinti sempre come assolutamente non veri dal cardinale, il più alto prelato cattolico al mondo coinvolto in un dossier di questo tipo. E' terminata la fase istruttoria con la posizione della difesa del cardinale secondo la quale Pell è stato preso di mira nel tentativo di punire la Chiesa cattolica nel suo complesso. Sono stati ascoltati in queste settimane una cinquantina di testimoni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Icc: sconfitta per Buffon, Psg ko 3-1 con Bayern

 

Fca: Marchionne peggiorato,non potrà riprendere lavoro

 

Di Maio, L.bilancio coraggiosa, non tirare a campare

 
Traffico bollino nero su A22 Brennero

Traffico bollino nero su A22 Brennero

 

Governo: Gelmini, Tria unico argine a irresponsabilità M5s

 
Gelmini, Tria unico argine a M5s

Gelmini, Tria unico argine a M5s

 

Tour: 14/a tappa, spagnolo Fraile 1/ sul traguardo di Mende

 
Alpini: 55/o pellegrinaggio in Adamello

Alpini: 55/o pellegrinaggio in Adamello

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS